“Indotto”. Al via la mostra fotografica di Elisa Capocci al Cantiere Oberdan

  • Letto 772
  • La fotografa spoletina ha rivisitato in chiave moderna e tecnologica le grandi opere del passato

    di Alessio Cao 

    (DMN) Spoleto  – Domani 5 settembre alle ore 17:00, a Spoleto nei locali del Cantiere Oberdan, sarà inaugurata “Indotto” la prima mostra fotografica in città di Elisa Capocci.
    La giovane e talentuosa fotografa spoletina stupisce il visitatore, conducendolo con le sue opere oltre i normali canoni di bellezza. Con il passare del tempo, l’avanzamento tecnologico ha portato ad una visione distorta della realtà. Da questo concetto parte la riflessione dell’artista spoletina, che la conduce ad interrogarsi sulla visione che avrebbero avuto del mondo moderno i grandi pittori del passato. Le sue opere non sono un tributo a questi grandi maestri, ma uno squarcio nel tempo che catapulta le opere d’arte dal passato al presente, attraverso una rivisitazione fotografica in chiave moderna e tecnologica.

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo neri 2020-09-26 12:07:47
    Ho una mezza idea che chi ha rubato la reliquia, non sapendo che farsene e visto il polverone sollevato, l'abbia.....
    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....