Il punto di vista del Partito Democratico sulla sanità a Spoleto

  • Letto 518
  • “Come mai il Sindaco, che si sente con Bertolaso quasi ogni giorno, ancora non lo aveva informato delle carenze nell’organico dell’ospedale Covid che erano anche argomento della mozione votata all’unanimità in Consiglio?”

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Il Consiglio comunale di ieri ha fornito una serie di indicazioni utili ai cittadini con i nostri consiglieri del Partito Democratico determinanti punto su punto.
     
    Il momento clou è stato il collegamento da remoto del Commissario straordinario Covid, Giudo Bertolaso, atteso da tempo e che ha chiarito a mezza bocca di non avere competenze su Spoleto (sic!), di essere legato da decennale amicizia al Sindaco De Augustinis e di conoscere il valore dell’ospedale di Spoleto.
     
    Guido Bertolaso non sapeva, ma grazie al Consigliere comunale del Partito Democratico, Marco Trippetti, ne è venuto a conoscenza che l’unico ospedale interamente Covid dell’Umbria non può contare sulla presenza h24 di pneumologi, infettivologi e cardiologi, figure essenziali per la cura dei malati Covid. E tutto questo ad un mese dall’attivazione dell’ospedale interamente Covid che oggi ha 100 pazienti in carico, di cui 13 in rianimazione, provenienti da ogni parte dell’Umbria, con personale medico e paramedico che si sta ammalando facendo peggiorare la situazione giorno dopo giorno. Bertolaso ha mostrato meraviglia, è sembrato che sobbalzasse dalla sedia, ha preso appunti, ha detto che riferirà immediatamente a chi di dovere affinché i professionisti indicati da Trippetti vengano inviati a Spoleto. Sarà ascoltato? Dal PD un’altra legittima domanda: come mai il Sindaco, che si sente con Bertolaso quasi ogni giorno, ancora non lo aveva informato delle carenze nell’organico dell’ospedale Covid che erano anche argomento della mozione votata all’unanimità in Consiglio?
     
     
    Rassicurazioni che non rassicurano – Bertolaso ha tentato di rassicurare rispetto al ripristino del San Matteo degli Infermi riferendo parole della Tesei in questo senso. Ma anche in questo caso il Consigliere Trippetti aveva già fatto notare che riaprire un ospedale, quando si è smantellato tutto, non è come riaprire un supermercato. Da subito il PD chiede che nell’ambito del Piano Regionale Sanitario, che è allo studio della Regione Umbria, sia da subito chiarito e messo nero su bianco il futuro ruolo del San Matteo degli Infermi all’interno della riorganizzazione sanitaria umbra. Oltre all’emergenza da risolvere oggi questo è il punto centrale per il domani. E su questo non siamo tranquilli per nulla.
     
    Inoltre, a fronte delle allarmanti dichiarazioni del Sindaco, che ha ammesso come l’ospedale non dia più risposte ai cittadini, riferendo anche dell’appello del primario di Ortopedia che segnala lunghissime liste di attesa per interventi chirurgici già programmati, un consigliere di FdI lo ha smentito riferendo il suo caso personale dal quale risulterebbe che sia stato curato dal Pronto soccorso. Ne siamo ben contenti per lui ma non sempre le esperienze personali riguardano tutti i cittadini. Saremmo soddisfatti se così fosse ma purtroppo sappiamo che non è così e che sono moltissimi i cittadini che raccontano di grandi difficoltà, a fronte di un impegno, ben oltre i propri limiti, del personale medico tutto che, ancora una volta ringraziamo.
     
    Partito Democratico Spoleto 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
    NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
    Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
    Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
    carlo 2021-04-10 17:38:23
    Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
    Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
    La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
    Zorro 2021-04-03 10:46:44
    Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!