Giornata mondiale per l’ambiente: a Spoleto si è concluso il progetto “La mia scuola Plastic Free”

  • Letto 417
  • L’assessore Agnese Protasi:”Decliniamo a livello locale una tematica globale come quella riduzione dell’uso della plastica. Il progetto è promosso dal dal Comune di Spoleto, dall’Arpa Umbria, l’Auri e dalla Valle Umbra Servizi

    Il 5 giugno 2023 ricorre la Giornata mondiale per l’ambiente, iniziativa globale promossa dal Programma delle Nazioni unite per l’ambiente (UNEP) per ricordare l’importanza di preservare il nostro pianeta. Slogan di quest’anno è #BeatPlasticPollution e tutte le attività si concentreranno alla lotta all’inquinamento da plastica.

    A Spoleto si è concluso nei giorni scorsi il progetto La mia scuola Plastic Free”, promosso dal Comune di Spoleto, dall’Arpa Umbria, dall’Auri e dalla Valle Umbra Servizi con lo scopo di informare e sensibilizzare gli studenti sulla pericolosità dell’inquinamento dovuto ai rifiuti di plastica e di incoraggiare comportamenti positivi per ridurre il più possibile questo fenomeno.

    Un percorso che, come evidenziato anche dagli studenti nel corso dell’incontro finale svoltosi a Palazzo comunale (qui la registrazione https://www.youtube.com/watch?v=7_zErxhi1Vc), non solo è stato utile per comprendere l’importanza di avere erogatori di acqua alla spina e dei secchi per la differenziata per ridurre l’utilizzo della plastica nelle scuole, ma li ha anche aiutati a riflettere sull’effetto dei comportamenti quotidiani e a ripensarli almeno in parte.

    Si tratta di un progetto in itinere – ha spiegato l’assessore all’ambiente Agnese Protasiche cerca di declinare a livello locale, attraverso il coinvolgimento dei nostri studenti e delle nostre scuole, un tema globale come quello della riduzione della plastica. Quello di quest’anno è stato uno step importante, sia in termini di formazione e sensibilizzazione, sia per quanto riguarda la conoscenza di quello che, anche singolarmente, si può fare nella quotidianità. L’obiettivo è accrescere il coinvolgimento delle scuole, condividendo con loro le attività ed i percorsi da sviluppare nel corso dell’anno scolastico”.

    La formazione è creazione di valore per le comunità presenti e future – ha affermato Danilo Vivarelli, direttore Servizio Igiene Ambientale di Valle Umbra Servizi l’impegno che come società mettiamo nei progetti di educazione ambientale nasce dalla convinzione che il rispetto per l’ambiente cominci proprio tra i banchi di scuola arrivando a coinvolgere l’intera collettività: ragazzi, genitori, insegnanti e personale non docente. E’ quindi nel trasmettere alle giovani generazioni buone pratiche quotidiane – ha concluso – che si possono adottare comportamenti virtuosi concreti a beneficio di tutti”.

    In vista del prossimo anno è stato già messo in calendario un primo incontro a settembre con i rappresentati delle classi, i docenti, i dirigenti scolastici, il Comune di Spoleto, Valle Umbra Servizi, ARPA e AURI, per ricalibrare le attività e trasformare il programma di educazione alla sostenibilità in “La nostra scuola Plastic Free”.​

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....