• Letto 720
  • All’Istituto per Sovrintendenti della Polizia di Stato “Rolando Lanari” di Spoleto, protagonisti i 487 allievi agenti del 220° Corso di formazione 

    Venerdì mattina, presso l’Istituto per Sovrintendenti della Polizia di Stato “Rolando Lanari” di Spoleto, gli allievi agenti del 220° Corso di formazione hanno terminato la prima parte del periodo formativo, giurando fedeltà alla Repubblica.

    Il percorso, iniziato lo scorso 7 dicembre, ha visto la partecipazione di 487 frequentatori che si sono applicati nelle lezioni teoriche e pratiche nelle materie di diritto penale, procedura penale, diritto costituzionale, ordinamento e regolamento delle Forze di Polizia, immigrazione, tecniche operative, uso delle armi, difesa personale, ordine pubblico in linea con le indicazioni governative valide per tutti i corsi di studio.

    Alla cerimonia hanno potuto assistere anche i familiari degli allievi agenti. Tra le autorità che hanno preso parte alla cerimonia c’erano il Direttore dell’Istituto, Maria Teresa Panone; il Capo di Gabinetto della Prefettura di Perugia, Giuseppe Di Nardo; il Questore di Perugia, Giuseppe Bellassai e il Sindaco del Comune di Spoleto, Andrea Sisti.

    “Ricordate sempre  che l’essere poliziotto richiede un impegno maggiore e diverso del semplice indossare l’uniforme ogni giorno e presentarsi in ufficio, poiché vi verrà chiesto di “esserci sempre”, al servizio della collettività, con carisma, con senso dell’onore, con lealtà, con buon senso e soprattutto con l’esempio” – così il Direttore dell’Istituto Maria Teresa Panone che, dopo aver rivolto un saluto a Tina Montinaro – che ha accompagnato la Quarto Savona Quindici – e alla signora Eugenia Lanari – madre di Rolando Lanari a cui è intitolato l’Istituto – ha espresso la sua più viva soddisfazione per il positivo andamento del corso e per il suo ottimo esito.

    La dr.ssa Panone ha poi ringraziato il personale della scuola per l’impegno profuso, il corpo docente per la professionalità e la disponibilità dimostrate ed i giovani agenti per l’entusiasmo e lo spirito di corpo con i quali hanno affrontato l’impegnativo percorso formativo.

    Dopo la lettura della formula del giuramento, c’è stata la premiazione dei primi tre classificati nella graduatoria finale del corso da parte del Direttore dell’Istituto, del Questore di Perugia e del Sindaco di Spoleto; la signora Montinaro, invece, ha premiato l’allievo che ha raggiunto i migliori risultati nell’addestramento al tiro.

    A seguire, il videocollegamento con piazza Unità d’Italia a Trieste per il discorso del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Vittorio Pisani, e del Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi.

    Al termine della cerimonia, il reparto schierato ha abbandonato il piazzale della scuola sfilando davanti alle autorità e ai familiari.

    Dal prossimo 21 giugno, i 487 agenti – 409 uomini e 78 donne – raggiungeranno le varie sedi di servizio sull’intero territorio nazionale, per il tirocinio applicativo che rappresenta l’ultima fase dell’impegnativo percorso formativo.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....