Emegenza Coronavirus, indennità di sostegno al reddito dei lavoratori autonomi: ecco come fare

È di ieri la circolare dell’INPS che definisce importi e modalità di presentazione delle domande


L’INPS ha emanato la circolare n° 49 del 30 marzo 2020, con la quale fornisce le indicazioni per richiedere le indennità di sostegno al reddito per il mese di marzo 2020, in favore di alcune categorie di lavoratori le cui attività sono colpite dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, nonché istruzioni relative alla proroga dei termini di presentazione delle domande di disoccupazione.

Nello specifico le indennità previste dalla circolare INPS riguardano i liberi professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’AGO 3, i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, i lavoratori del settore agricolo e quelli dello spettacolo.

La presentazione della domanda all’INPS dovrà essere fatta esclusivamente in via telematica. Queste le credenziali di accesso ai servizi per le nuove prestazioni previste in questa situazione di emergenza:
1. PIN rilasciato dall’INPS (sia ordinario sia dispositivo);
2. SPID di livello 2 o superiore;
3. Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
4. Carta nazionale dei servizi (CNS).

 

 

In assenza delle credenziali indicate, è possibile accedere ai relativi servizi del portale Inps in modalità semplificata, per compilare e inviare la domanda on line, previo inserimento della sola prima parte del PIN dell’Inps, ricevuto via SMS o e-mail subito dopo la relativa richiesta del PIN.

In alternativa al portale web, le stesse tipologie di indennità una tantum possono essere richieste tramite il servizio di Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente), oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori). Anche in questo caso, il cittadino può avvalersi del servizio in modalità semplificata, comunicando all’operatore del Contact Center la sola prima parte del PIN.

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....