Denuncia civica: intrappolati nella giungla delle “competenze perdute”

  • Letto 671
  • La lettera di due cittadini residenti a Sustrico sulle competenze del recupero dei rifiuti abbandonati 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Siamo due residenti in Loc. Sustrico, poche centinaia di metri al di sopra l’incrocio tra la strada statale SS3 e la vecchia strada consolare Flaminia.
    Proprio in prossimità di questo incrocio, dietro una siepe che affaccia sulla strada, nel pomeriggio del 22 settembre 2023, è stata abbandonata una discreta quantità di rifiuti di natura non nota.
    Gli scriventi, da buoni cittadini e da persone rispettose dell’ambiente, hanno pensato bene di segnalare la cosa con l’intento di risolvere il problema, non sapendo che si sarebbero imbattuti, loro malgrado, nella giungla delle “competenze perdute”.
    Essendo una questione che aveva a che vedere con la raccolta dell’immondizia e un atto illecito prodotto sul territorio, hanno pensato bene di rivolgersi, in prima istanza, alla Polizia Locale. Di tutto rimando si sono sentiti rispondere che questa tipologia di intervento ”non era di loro competenza”, ma che bisognava rivolgersi direttamente ai carabinieri ambientali.

    Le forze dell’ordine in questione, prontamente contattate e messe al corrente dei fatti, hanno comunicato senza esitazione che la questione ”non era di loro competenza”.
    A questo punto, abbandonato il concetto dell’illecito, gli scriventi hanno pensato che l’organizzazione del territorio, meglio deputata delle altre alla raccolta dei rifiuti abbandonati, fosse la VUS. Contattato il call center al numero verde , in effetti l’operatore non ha espresso alcun rifiuto di competenze sulla richiesta, assicurando che avrebbe segnalato il caso agli addetti sul territorio. Da allora diversi operatori, impegnati con i loro mezzi nelle raccolta differenziata delle nostre abitazioni, sono passati difronte all’immondizia abbandonata, ovviamente senza raccoglierla. A questo punto, il sospetto forte che ci attanaglia e che, anche in questo caso, la cosa non sia proprio “di loro competenza”.
    Non ci resta che sperare, completamente intrappolati nella giungla “delle competenze perdute”, che qualche evento soprannaturale faccia sparire magicamente i rifiuti abbandonati, restituendo all’ambiente il rispetto che comunque merita.

    Luigi Trollini
    Sandro Mandoloni

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....