De Augustinis: “Definire un ricorso al TAR un atto ‘gravissimo, istituzionalmente maleducato, socialmente e sanitariamente irresponsabile’ significa solo delegittimare una difesa istituzionale della città”

  • Letto 2435
  • Il sindaco di Spoleto risponde al Senatore Zaffini e all’Onorevole Caparvi

    Riceviamo dal Comune di Spoleto e pubblichiamo integralmente la risposta del sindaco di Spoleto Umberto de Augustinis alle dichiarazioni del Senatore di Fratelli d’Italia, Franco Zaffini e dell’Onorevole della Lega, Virginio Caparvi:

    In merito alle considerazioni dell’onorevole Virginio Caparvi, deputato di Nocera Umbra e del senatore Franco Zaffini, che non mi sembra viva in questa città, preme chiarire quanto segue:

    1. il Tribunale amministrativo regionale (TAR) non ha deciso alcunché sul ricorso concernente l’ospedale di Spoleto, riservando la decisione alla trattazione collegiale fissata per il prossimo 17 novembre. Ieri è stata solo respinta la sospensiva urgente che avrebbe potuto essere assunta dal Presidente del TAR stesso ma che, dati i tempi, ragionevolmente non è stata accordata, anche perché la sera prima della decisione è stato parzialmente ripristinato dalla Regione un servizio di emergenza presso l’ospedale di Spoleto.

    2. I cittadini di Spoleto sono e restano offesi e umiliati da una decisione non concordata in alcun modo che chiude l’ospedale, nonostante fosse stato offerto un congruo spazio per realizzare una sezione Covid.

    3. Parteciperemo al Comitato per la reistituzione dell’ospedale di Spoleto ai cittadini di Spoleto, della Valnerina e del comprensorio, ma il metodo ad oggi seguito, di una imposizione di soluzioni non concordate e, addirittura, non comunicate non lascia presagire nulla di buono. Tutto questo malgrado gli spoletini abbiano dato ampio sostegno alla Presidente Tesei, avvocato del foro di Spoleto, per la sua elezione a presidente della Regione Umbria, ricevendo in cambio il trattamento di cui sopra.

    4. Definire un ricorso al TAR un atto “gravissimo, istituzionalmente maleducato, socialmente e sanitariamente irresponsabile” significa solo delegittimare una difesa istituzionale della città lasciando spazio, in modo veramente irresponsabile, a proteste che potrebbero proporsi in modo incontrollato.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....