Controlli dei Carabinieri nei cantieri di Spoleto: 4 denunce e attività sospesa per lavoro nero

  • Letto 435
  • Servizio dei militari dell’Arma con il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Perugia

    Negli ultimi giorni i militari della Compagnia Carabinieri di Spoleto, – si legge in una nota stampa del Comando Provinciale  – collaborati dal personale specializzato del Nucleo Ispettorato del Lavoro (N.I.L.) e dal personale dell’Ispettorato del lavoro di Perugia, hanno svolto un servizio coordinato di controllo del territorio con accessi a cantieri edili posti in Spoleto per la verifica del rispetto delle norme in materia di lavoro, attuando un controllo di 6 aziende operanti in un grande cantiere.
    Nel dettaglio il servizio aveva come finalità la verifica e il rispetto delle norme in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro concentrando l’attenzione sulle attività di ristrutturazione e i cantieri edili in generale, nonché riscontro su possibili evidenze di lavoro sommerso.
    Gli accessi ispettivi davano riscontro positivo con l’individuazione di una serie di violazioni connessi al datore di lavoro, obblighi del coordinatore per l’esecuzione dei lavori, la mancata sicurezza del ponteggio, la mancanza della cassetta di primo soccorso, la viabilità del cantiere e violazioni connesse alla sicurezza.

    I militari della Stazione – prosegue  la nota – procedevano agli approfondimenti del caso dopo l’accesso, riscontrando la presenza di 21 lavoratori di cui 17 regolarmente assunti, mentre 3 lavoratori risultavano in nero e 1 dipendente clandestino privo del permesso di soggiorno. Alla luce degli accertamenti si procedeva al deferimento in stato di libertà di nr. 4 persone per violazione delle norme di sicurezza e per violazioni in materia di Testo Unico sull’immigrazione.
    In particolare durante i controlli i 4 lavoratori irregolari durante l’accesso ispettivo hanno cercato di eludere l’identificazione innescando un breve inseguimento conclusosi nei pressi delle aziende.
    Immediata è stata la segnalazione alla Procura della Repubblica di Spoleto per le violazioni penali connesse alle fattispecie sopradescritte con la conseguente comminazione di ammende e sanzioni amministrative previste per complessivi 12.000 euro circa.
    I Carabinieri operano costantemente sul territorio a garanzia del cittadino-lavoratore, a prevenzione e salvaguardia dal determinarsi di tragici eventi, puntando sul controllo dei cantieri e dei luoghi di lavoro in generale.
    Il Comando Carabinieri Tutela del Lavoro rappresenta un reparto dedicato che opera con articolazioni capillari sul territorio in sintonia con l’Arma territoriale.
    L’Arma dei Carabinieri della Provincia di Perugia effettua controlli e servizi dedicati in materia di tutela del lavoratore in perfetta sinergia con il Reparto Speciale del settore (N.I.L. di Perugia) contrastando il lavoro nero, verificando il rispetto della normativa di settore.
    Le persone sottoposte ad indagini preliminari – conclude la nota dell’Arma –  si presumono innocenti.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....