Bilancio 2022 VUS: utile in crescita e record di investimenti

  • Letto 892
  • L’approvazione nel corso dell’Assemblea dei Soci dello scorso 30 giugno

    Utile in crescita, forte impulso agli investimenti del servizio idrico integrato, piena attuazione del piano di riorganizzazione del servizio ambientale, potenziamento dell’organico aziendale e allineamento alle best practices europee sulla sostenibilità: sono questi alcuni degli importanti risultati che caratterizzano positivamente il Bilancio Economico 2022 di Valle Umbra Servizi, approvato lo scorso 30 giugno dall’Assemblea dei 22 Soci.

    Con oltre 10,6 milioni di euro gli investimenti realizzati nell’anno, si conferma un risultato mai raggiunto prima nella storia della società: un + 52% rispetto al 2021, che fa superare ampiamente il target previsto dal Piano Industriale. Il margine operativo lordo si è, invece, attestato a 15,3 milioni di euro, +61% rispetto all’anno precedente, influenzato anche dalla valorizzazione di alcuni asset aziendali, a seguito dello scorporo delle attività di distribuzione gas e la creazione della new co. V-RETI GAS Srl.
    La società migliora anche la propria situazione patrimoniale, contenendo l’indebitamento complessivo in vista dell’imminente finanziamento del Piano Industriale, Anche i dati consolidati del Gruppo sono ampiamente positivi, con un utile netto consolidato di 2,6 milioni di euro e una marginalità operativa di 15,3 milioni.
    Il Gruppo raggiunge rilevanti risultati economici e patrimoniali, nonostante il complesso scenario macro economico di questi ultimi anni, che anche nel 2022 ha evidenziato criticità assai rilevanti, soprattutto dovute al protrarsi della pandemia ed al caro energia.
    Tutti i target del Piano industriale 2022-2026 sono stati confermati, attuando pienamente i suoi tre pilastri portanti: la riorganizzazione interna, l’incremento degli investimenti nel Servizio Idrico Integrato e la riorganizzazione del settore di Igiene Ambientale. Attorno a questi grandi impegni si sono sviluppate numerose altre attività assai importanti per la società, come la redazione del Bilancio di Sostenibilità che sintetizza attenzione allo sviluppo sostenibile e alla conservazione delle risorse unitamente al conseguimento dell’utile e la definizione di un nuovo piano di formazione dei dipendenti, che incrementa le attività e l’offerta formativa da 700 a 7500 ore annue.
    Nell’ambito della presentazione ai Soci dei risultati 2022, che sottolineano la solidità e la resilienza del modello di business del Gruppo, Valle Umbra Servizi ha infatti illustrato in anteprima anche il suo primo Bilancio di Sostenibilità, strumento per un nuovo approccio alla responsabilità sociale d’impresa, redatto secondo gli standard internazionali GRI.
    “Si tratta di una scelta in linea con la visione del Gruppo VUS – ha affermato Marco Ranieri, direttore generale Valle Umbra Servizi Spa – che fonde sviluppo e sostenibilità in un valore unico, con l’obiettivo di creare uno sviluppo economico sostenibile per il nostro territorio, producendo un impatto positivo sulla società e sull’ambiente, in linea con le priorità globali. Un impegno convinto – ha poi concluso – che si riflette nella profonda integrazione della strategia industriale con quella di sostenibilità”.

    Evidente soddisfazione anche nelle parole di Vincenzo Rossi, presidente Valle Umbra Servizi Spa: “I risultati positivi ottenuti, insieme alla necessità di continuare l’azione di miglioramento dei servizi già intrapresa e ancor di più agli sfidanti obiettivi che ci siamo posti per il futuro, non sarebbero possibili senza l’eccezionale contributo delle donne e degli uomini del Gruppo VUS che quotidianamente infondono nel loro lavoro competenza, responsabilità, dedizione ed impegno”.

    Così la nota stampa diffusa da Vus

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....