Atti vandalici e frasi sessiste a Castel Ritaldi, la denuncia social del sindaco Elisa Sabbatini

  • Letto 1556
  • “Incentivo ancora più forte per svolgere il mio lavoro da Sindaco”

    (DMN) Castel Ritaldi – Questa mattina, il sindaco di Castel Ritaldi, Elisa Sabbatini, ha usato i propri canali social per mettere a conoscenza la cittadinanza di alcuni atti vandalici corredati da frasi sessiste che sono state rinvenute nei giorni scorsi negli spazi verdi attrezzati.

    Faccio questo post – scrive Elisa Sabbatini nella sua pagina Facebook  – per delineare e chiarire alcune situazioni. Tanti mi hanno detto di rimanere in silenzio rispetto a questo, ma trovo ragionevole invece condividere con voi tutto questo per far capire dove si sta arrivando.
    I punti sono questi:

    1. Si sono recati di nuovo danni ai giochi nell’area verde dedicata ai bambini sita a La Bruna. È stata fatta una denuncia in proposito contro ignoti ed è incomprensibile e inaccettabile un atteggiamento di questo genere, poiché essendo un bene della collettività dobbiamo capire e far capire che per aggiustarlo dovremmo utilizzare i soldi di tutti i cittadini. Questi potevano essere destinati ad altra opera……

    2. E stato danneggiato inoltre il tavolo all’inizio della strada della salute, davanti all’ex ristorante Panorama, dove è stata trascritta una frase sessista alla Sindaca. Non c’è alcun nome.
    Non mi desta preoccupazione la frase, che lascia il tempo che trova, ma il mio pensiero è rivolto a quelle persone che pensano di fare un dispetto a me o ad altre donne, quando invece lo si è fatto alla cittadinanza per i motivi indicati al punto 1.

    3. Vengono fatti post con metafore e parole con un significato nascosto e indirizzati a noi.
    Se si pensa di offenderci vi state sbagliando, questo è per me un incentivo ancora più forte per svolgere il mio lavoro da Sindaco.
    Siamo proprio noi adulti a dare il buon esempio, ma se il nostro comportamento non è idoneo, le generazioni future non avranno grandi possibilità di condividere, confrontarsi, amarsi, rispettarsi, ecccc…..
    Non mi dilungo ma cerchiamo di riflettere, non per il sindaco o l’amministrazione ma per tutti noi. Dimostriamo – conclude il sindaco di Castel Ritaldi- di essere persone intelligenti e non persone che hanno bisogno di insultare gli altri per sentirsi meglio.

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....