“Altra pagina del ‘Manuale sulla malagestione della cosa pubblica'”

  • Letto 584
  • I consiglieri di minoranza tuonano contro l’Amministrazione comunale 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Altra pagina aggiunta dalla maggioranza al già copioso “Manuale sulla malagestione della cosa pubblica”.
    La pratica avente ad oggetto “Adesione alla convenzione Consip”, in virtù della quale si intendeva esternalizzare il servizio di illuminazione pubblica, è infatti stata ritirata dal Sindaco durante l’ultima seduta del consiglio comunale al termine di un iter che ha messo in mostra i limiti e la fragilità dell’attuale compagine di governo cittadina.
    Ricostruiamo le tappe della vicenda. Il 26 luglio scorso la giunta Sisti licenzia una proposta di deliberazione accompagnata da un documento istruttorio in cui si esplicita che si è “ritenuto opportuno e conveniente, dal punto di vista tecnico-economico, aderire alla Convenzione CONSIP Servizio Luce 4 per la gestione integrata del servizio di conduzione, gestione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di illuminazione pubblica, comprensivo dell’acquisto di energia elettrica per l’alimentazione degli stessi, efficientamento energetico, messa a norma ed adeguamento tecnologico”.

    La pratica arriva allora in Commissione dove ottiene il parere favorevole dei soli consiglieri di maggioranza.
    A questo punto viene iscritta all’ordine del giorno del Consiglio comunale dello scorso 7 Settembre ma, giunti al momento della discussione, i gruppi di maggioranza chiedono una sospensione per poi decidere, senza rientrare in aula, di abbandonare i lavori dell’assise.
    Arriviamo dunque all’ultima seduta di ieri, giovedì 22, quando, prima ancor di iniziare la discussione in merito, il Sindaco Sisti annuncia di voler ritirare la pratica per poterla di nuovo approfondire in giunta.
    Come forze di opposizione abbiamo chiesto di poter comunque discutere della proposta di deliberazione prima di un suo ritiro al fine di avviare, in vista di eventuali scelte future, una riflessione su un tema così delicato e importante che ha a che fare con il futuro della nostra azienda municipalizzata.
    La maggioranza, invece, ha preferito tirare dritto dando ancora una volta prova di quella arroganza che sin dall’inizio del mandato l’ha contraddistinta. Arroganza mista a confusione: basti pensare che, solo alcuni mesi fa, all’interno del Documento Unico di Programmazione approvato, si esplicitava, tra gli obiettivi gestionali, l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione nel triennio 2023-2025 ad opera proprio dell’Ase.
    Pur soddisfatti per l’inversione “ad U” della maggioranza, non possiamo però non rimarcare la malagestione di un atto così importante che dimostra ancora una volta la totale mancanza di visione della giunta e ne fa emergere le crepe interne, in un momento molto delicato in cui la città avrebbe bisogno di una guida autorevole necessaria per poter affrontare con determinazione le numerose sfide che la attendono. Incredibile, infine, che le due assessore di riferimento della pratica, Albertella e Protasi, abbiano assistito alla seduta a testa bassa senza proferire parola, subendo ancora una volta l’ipse dixit sistiano.

    Spoleto, 22 Settembre 2023

    I Consiglieri Comunali
    Maria Elena Bececco
    Diego Catanossi
    Giancarlo Cintioli
    Alessandro Cretoni
    Alessandra Dottarelli
    Sergio Grifoni
    Paolo Imbriani
    Gianmarco Profili
    Paolo Piccioni

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....