Alessandro Cretoni: “Ex Cementir, promesse dimenticate e trascuratezza amministrativa”

  • Letto 508
  • Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    È passato ormai un biennio da quando il sindaco Sisti e l’assessore Protasi ci promettevano un radioso futuro per il polo industriale di Sant’Angelo in Mercole, con un piano di rigenerazione che doveva essere rivoluzionario, innovativo e sostenibile, annunciato per giugno 2022.

    Quel piano, a quanto pare, era solo fumo negli occhi. Da maggio 2022, coincidente con la rinnovata autorizzazione per l’estrazione nella cava di Santo Chiodo concessa alla Spoleto Cementi Srl per altri sei anni, si è perso ogni barlume di aggiornamento.
    L’industria, una volta fiore all’occhiello della zona, giace ora nel più completo abbandono.

    In risposta a questa situazione inaccettabile, il sindaco aveva minacciato fantomatici interventi sull’attività estrattiva qualora il piano non fosse stato presentato.

    Parole, parole, parole… Da allora ad oggi: silenzio assordante.

    Stanco di questa mancanza di trasparenza e del totale disinteresse per il bene comune, ho voluto presentare un’interpellanza per fare chiarezza sulla vicenda.
    Con questo atto ho chiesto al sindaco: il piano è stato mai realmente concepito? Se sì, perché non è stato mai comunicato nulla al consiglio comunale ed alla città ? Se no, quali sono i passi concreti che questa amministrazione ha intrapreso o quali sono le azioni che intende prendere, oltre a continui annunci, che ogni volta si rivelano privi di sostanza?

    Abbiamo diritto a risposte, Il sito di Sant’Angelo in Mercole per anni ha rappresentato una realtà industriale di notevole rilevanza che nel 2018 sviluppava una produzione di circa 350.000 tonnellate di cemento con 211 lavoratori tra diretti ed indiretti e certamente merita un futuro migliore di questo trattamento negligente, dimenticato ed abbandonato a se stesso nel degrado più assurdo.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....