Voluntas Tua, De Costanzo: ‘Pocho? solo mia madre mi chiama ancora Ale…’

  • Letto 1872
  • (DMN) Spoleto – Dopo aver conosciuto meglio uno degli ultimi arrivati in casa della Voluntas Spoleto, Simone Rea, questa settimana abbiamo incontrato uno dei veterani della squadra, arrivato all’inizio della passata stagione, in Serie D ed entrato immediatamente nelle grazie della tifoseria a suon di prestazioni importanti: Alessandro De Costanzo, per tutti ‘Pocho’.

    Alessandro, partiamo da una curiosità, come nasce il tuo soprannome, ”Pocho’?

    ‘”Pocho” nasce all etá di 14 anni, quando giocavo all’ Urbetevere, una delle società dilettantistiche piu importanti di Roma, nel settore giovanile. Lì c’era un allenatore che mi chiamava sempre Lavezzi, poiche fisicamente somigliavo molto al Lavezzi dei primi tempi di Napoli: capelli lunghi neri, basso, robustello e veloce. Successivamente i miei compagni tramutarono il “Lavezzi” del Mister in “Pocho”e da allora sono sempre stato chiamato così, solo mia Madre mi chiama ancora Ale’

    Dall’Urbetevere passi al Perugia. Le buone prestazioni con la maglia della Juniores ti fanno meritare le prime convocazioni con i grandi e l’esordio tra i professionisti arriva con Andrea Camplone in panchina in supercoppa di Lega Pro nella sfida tra Virtus Entella e Perugia nel maggio 2014. Ti ricordo emozionatissimo quel giorno, ora sembri quasi un veterano. Quanto è maturato ‘Pocho’ in questi anni?

    ‘Si, l’ esordio è stata un’emozione unica anche se, purtroppo, in campionato non è mai avvenuto e un po’ di rammarico ce l’ho, perché non mi sono giocato a pieno le mie carte. Come hai detto te, ero poco maturo e meno scaltro e questo mi ha poi penalizzato. Ora, sotto questo punto di vista ho fatto molti passi in avanti anche se ho, ancora,  tanto da migliorare sotto il punto di vista caratteriale e a volte non mi piaccio su alcune cose…  Le migliorerò. Perche comunque ho l’ambizione di arrivare piu in alto possibile e questo lo si fa soprattutto, oltre che facendo bene sul campo, “allenando” la mente. Comunque in campo mi sento molto cambiato e più sicuro rispetto a qualche annetto fà…’

    Dopo Perugia sei approdato a Foligno dove hai lasciato un ottimo ricordo, poi sei arrivato qui a Spoleto. La prima stagione è iniziata male, con tanti problemi e finita peggio, con la retrocessione in Eccellenza come ultimi nel torneo. Nonostante il grande caos, tu sei stato tra i migliori e l’unico rimasto, insieme a De Santis, dal primo giorno fino al ‘rompete le righe’ di fine stagione. Quest’estate hai deciso di ritornare. Perche?

    ‘Si, Foligno è stata una piazza dove mi sono trovsto benissimo e mi dispiace vederlo ridotto cosi, soprattutto per i tifosi che lo seguono. All’inizio dell’estate è stato difficile trovare squadra, sai, dopo una retrocessione e avendo fatto solo 3 gol penso sia anche normale… poi, ero indeciso tra la Subasio, che mi cercava insistentemente ogni giorno e appunto la Voluntas Spoleto. Avendo già giocato qui  ed  essendo Spoleto una piazza piu altisonante con l’occasione di lavorare con un tecnico del calibro di Negro e sentendo la fiducia dei dirigenti ha prevalso Spoleto. Sembra essere stata la scelta più giusta… poi dopo la retrocessione dell’anno scorso, vorrei avere la rivincita in questa stagione, come la vogliono tutti’

    Il giorno del tuo ritorno, il presidente Ciambottini ti ha definito, proprio su Due Mondi News, ‘il colpo dell’Eccellenza’. Un importante attestato di stima da parte del presidente che tu stai ripagando alla grande a suon di gol e giocate che con questa categoria c’entrano poco…

    ‘Si, ricordo quell’articolo..le parole del Presidente Ciambottini, ovviamente, le ho apprezzate moltissimo e successivamente l’ho ringraziato. Cerco sempre di dare il massimo in ogni partita e sono contento per ora, a livello personale, di come sta andando la stagione, però, non sono appagato..so che devo fare ancora di più, sia per il bene della squadra che per il mio. Si può sempre migliorare. Ora  migliorare è d’obbligo, se si vuole salire di categoria. Se in questo momento sono qui in Eccellenza, evidentemente prima ho commesso degli errori che ora sto cercando di limitare e sono convinto che comunque tutti i sacrifici fatti e che sto facendo saranno ripagati’

    Hai detto di essere qua anche per il mister, che allenatore è Paolo Negro?

    ‘Paolo Negro, è un bravo allenatore che visti i risultati, ovviamente, sta facendo molto bene. Conduce un bel lavoro durante la settimana non caricandoci troppo di pressioni. E’ molto tranquillo sotto questo punto di vista e questo porta dei suoi frutti vedendo le nostre prestazioni. Sicuramente anche lui vorrà fare strada da allenatore e si è messo in gioco in una categoria che, secondo me, non gli compete date le sue enormi conoscenze e la sua grande esperienza. E’ assistito, a mio parere,  perfettamente dal Prof. Jacopo Cappelletti, dal preparatore dei portieri Daniele Grillini e dal suo secondo Alessio Pietrangeli. Stanno svoglendo un ottimo lavoro e noi, siamo bravi a seguirli sempre con molta attenzione.  Per puntare a grandi obbiettivi, penso, ci debba essere una perfetta sintonia tra staff tecnico e squadra, questo per ora sta riuscendo’

    Domenica vi attende una sfida difficile contro l’Angelana al ‘Comunale’, che partita ti aspetti?

    ‘Mi aspetto una bella partita sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, perché entrambi abbiamo un bel potenziale tecnico e avremo una gran fame e voglia di vincere. Loro perché accorcerebbero sulle prime posizioni e noi… vabbe i motivi sono ovvi… L’ Angelana ha un buon organico, ma noi siamo più forti e domenica lo dimostreremo!’

    F.G.BANNER-DUE-MONDI

    ecco alcune immagini di Alessandro De Costanzo con la maglia della Voluntas Spoleto:

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Francesco 2022-05-23 08:10:44
    Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
    Francesco 2022-05-18 23:11:12
    Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
    Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
    Pover fratello mio
    fabien 2022-04-09 10:16:14
    Ma guarda un po', per il Mattatoio, i soldi ci sono grazie all interessamento della silente Agabiti(sulla vicenda dell'ospedale di.....
    Aurelio Fabiani 2022-04-02 17:20:04
    Bene, è importante solidarizzare con chi scappa dalla guerra, ma ci sarebbe piaciuto che i Grifoni di tutta la terra.....