Tante iniziative per celebrare i 50 anni dalla chiusura della Ferrovia Spoleto-Norcia

  • Letto 1789
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETOCinquanta anni fa chiudeva la ferrovia Spoleto – Norcia. Oggi, recuperata a greenway, è orgoglio umbro e nazionale perché nella sua seconda vita è una delle più lunghe e belle d’Europa. CoMoDo, la confederazione della mobilità dolce, ne ricorda la chiusura e la sua rinascita con tre giorni di iniziative.

    Il 31 luglio 2018, a cinquant’anni dall’ultima corsa del trenino della Spoleto-Norcia, CoMoDo festeggia la riapertura di un ex casello ferroviario della Stazione Sant’Anatolia – Scheggino che oggi rinasce come info point per escursioni a piedi, bici, rafting e punto di ristoro con cibi di eccellenze umbre: “Al Binario Giusto”.

    La ferrovia Spoleto – Norcia venne chiusa nel 1968 per volontà dell’allora ministro Oscar Luigi Scalfaro in quanto percepita come una “ferrovia costosa e improduttiva” che non poteva rivaleggiare con il servizio automobilistico. Vogliamo preservare questa leggenda ferroviaria, conosciuta dai più come il “Gottardo dell’Umbria”, – spiegano da CoMoDo – valorizzando l’aspetto culturale e il ruolo di incentivo alla mobilità dolce che ricopre la greenway nata dal sedime dismesso della ex ferrovia, a beneficio della Valnerina tutta.

    Il programma delle iniziative prevede per il 28 e 29 luglio escursioni in rafting sul fiume Corno, in Mountain Bike (con eventuale noleggio), a piedi, con pony lungo la ex ferrovia Spoleto – Norcia, campo avventura, tiro con l’arco e torrentismo organizzate da Raffting Umbria e da MTB Valnerina Multisport. Prenotazioni a tariffe agevolate in occasione dell’evento si potranno fare presso la stazione di Sant’Anatolia di Narco oppure al 348.3511798.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Il 29 luglio, alle ore 11 è prevista la visita alla Stazione Museo Ferroviario Spoleto – Norcia, a Spoleto in via Fratelli Cervi. Take inspiration degli artisti con visita guidata e ritiro del biglietto di accredito per Santa Anatolia; possibilità per chi visita il Museo o la ex Stazione di Santa Anatolia info point, di ritiro buoni sconto per discese in rafting e escursioni in MTB.

    Il 31 luglio, all’ex stazione – ristorante “Al binario giusto” di Sant’Anatolia di Narco, dalle ore 9 alle 17.30 estemporanea di pittura “La Seconda Vita del Trenino”, dedicata alla Ferrovia Spoleto-Norcia. Alle ore 16 escursioni guidate sulla Greenway Spoleto-Norcia e sulla Blueway del fiume Nera, ripartendo da Sant’Anatolia in bicicletta, a piedi, canoa, rafting. Ore 17.30: Consegna opere dell’estemporanea di pittura. Ore 18.00: Premiazione degli artisti.

    Ore 18.15: “Aspettando un treno che non passa più…”, con Paolo Capocci, Segretario Generale CoMoDo – “Pillole mai viste di ferrovia”, con Alessandro Bianchi e Luigi Fasciglione. – “Io c’ero”, contributo live di Giovanni Poli e Maria Rita Terenzi. “Provenendo da Assisi in bicicletta”, con Luca Radi, Associazione “La Francescana”. – “Prossima fermata Amandola, stazione di Amandola”, con Elvezio Serena, Gioacchino Fasino di Italia Nostra Onlus e Simona Pagliari, Centro Studi CoMoDo.

    Ore 19.35: Miniclip sensoriale e visiva, per ricordare l’ultimo passaggio del treno.

    Ore 19.40: Taglio del nastro e inaugurazione Ristorante con info point “Al binario giusto”. Degustazioni di prodotti umbri e della Valnerina. A fine cerimonia sul maxischermo sarà visibile dalla strada in proiezione loop, una clip della greenway Spoleto – Norcia, realizzato da Officine Kairòs Storytellling.

    Estemporanea di pittura – In occasione dei 50 anni dalla chiusura della Ferrovia Spoleto-Norcia Co.Mo.Do. organizza una estemporanea di pittura en plein air. La giuria tecnica, scelta dal Centro Studi Co.Mo.Do. premierà i primi tre classificati con materiale editoriale, DVD, prodotti tipici, buoni sconto per escursioni di Rafting Umbria e MTB Valnerina Multisport, visite guidate gratuite alla Stazione Museo Ferroviario e plastico della Spoleto-Norcia.

    Le prime due tele classificate resteranno di proprietà dell’organizzatore Co.Mo.Do. e saranno esposte permanentemente nelle stazioni ferroviarie recuperate. Tutte le opere resteranno in mostra alla Stazione Museo Ferroviario Spoleto-Norcia di Spoleto per 10 giorni. In caso di maltempo, l’evento en plein air sarà rinviato a data da destinarsi.

    spoleto - norcia

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]