Spoleto, l’assessore alla Cultura risponde al PD

  • Letto 922
  • Ada Urbani: «me ne farò una ragione!»

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    L’opposizione mi boccia! Amen, me ne farò una ragione! L’aver perso la poltrona, al Pd spoletino ancora brucia molto e dall’andamento della commissione ho capito come mi sentano parte attiva della loro sconfitta. Per metà si è discusso delle solite, note cose, della cultura ho parlato solo io, illustrando il cartellone di “Spoleto d’estate .. e non solo”. Alla replica, la Erbaioli ha lodato il bello per alcuni, per altri meno, ma dispendiosissimo capodanno artistico del 2017 “…. un sacco bello !!” E ha criticato come scontata la riedizione delle uniche cose del programma estivo 2018 fatte in casa dall’amministrazione del tempo seppur, oggi, rivedute e corrette per togliere loro l’aspetto “casereccio” che avevano, perché il resto della programmazione estiva venne quasi tutta appaltata all’esterno e pagata a fior di contributi che ora , ripeto, non ci possiamo permettere, come non ci siamo potuti permettere altri costosissimi eventi dal PD fortemente patrocinati, i cui promotori vennero a batter cassa ancor prima dell’approvazione del Bilancio 2019.

    Nella fretta di perseguire utile politico, da opposizione fine a se stessa, ma in piena campagna elettorale, il Pd ha omesso di parlare della parte più significativa del cartellone , cioè il “… non solo ” pubblicizzato anzitempo per soddisfare le esigenze degli operatori del turismo. Mi riferisco alla presenza a Spoleto della star internazionale Patti Smith, del Maestro Uto Ughi, delle musiche di Ennio Morricone e dei tanti altri eventi promozionali per il territorio come ad esempio l’anteprima dei “I dolci d’Italia” alla cui organizzazione si sta lavorando da tempo ; così come alla riedizione, con artisti cambiati, del format “A Natale… Regalati Spoleto “ che tanto successo di pubblico ebbe l’anno scorso, riempiendo i teatri come non mai, per molti spettacoli per i quali è già stato fatto l’impegno di spesa. Tutto il resto è “fuffa”, non merita risposta, c’è solo da precisare che i loro “ricchi” “grandi eventi” sono stati onorati, c’è voluto del tempo per ottenere le rendicontazioni come la legge impone, al posto di vaghe auto certificazioni.
    Per concludere: “ Spoleto d’estate .. e non solo”, seppur in mancanza di fondi, come è ormai arcinoto, è un buon cartellone estivo, pieno di eventi per intrattenere chi resterà a Spoleto come i tanti turisti che stanno tornando in città, aumentando cosi notevolmente il numero delle presenze che, dati ufficiali alla mano, hanno superato quelle del 2018, allineandosi a quelle del 2015 anno antecedente al sisma. Per concludere preciso che la conferenza stampa dell’ormai noto cartellone “Spoleto d’estate .. e non solo” i cui manifesti 4×2 sono stati affissi da tempo, è stata annullata e rinviata per mancanza di materiale di propaganda . La qualità della pubblica amministrazione va curata, per me, anche nella proposta ai cittadini.

    BUONA ESTATE A TUTTI !!!

    Ada Urbani

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.
    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....
    carlo 2021-06-11 16:28:35
    E poi mi vengono a parlare di "digitalizzazione"| Ma dove, se le strutture sono ancora quelle dei tempi di Marconi?
    Aurelio Fabiani 2021-06-09 12:59:23
    Di nuovo il Centro sinistra. Cioè la solitaminestra liberale e liberista che dietro la difesa dei diritti civili nasconde la.....
    Paolo Marchetti 2021-06-09 06:10:45
    Giovanni Falcinelli non è stato solo un maestro di musica. Giovanni Falcinelli è stato innanzitutto un grande educatore per generazioni.....