Spoleto incontra Yamaguchi: mostra fotografica presso l’ex Monte di Pietà

  • Letto 446
  • Due mondi si incontrano grazie all’arte, in un connubio unico di fotografia e cultura

    di Alessio Cao

    (DMN) Spoleto – Si terrà oggi alle ore 18 a Spoleto, presso i locali dell’ ex Monte di Pietà in via Saffi, l’inaugurazione della mostra fotografica dal titolo ” Spoleto incontra Yamaguchi” a cura di Iko Studio e Yove’ST Yamaguchi.
    L’ evento realizzato a luglio in Giappone con il titolo “Paesi 2019” e ora portato a Spoleto è nato da una fruttuosa collaborazione tra le due città che ha visto tra i protagonisti Massimo Biondini e Roberto Pibiri e crea un’ importante connessione tra la cultura italiana e quella giapponese, un ponte tra questi due mondi uniti dall’arte e dalla fotografia.

    Espongono in questo contesto sei autori giapponesi, Tomoyuki Hatatani, Ken Kaizaki, Kyota Tomoda, Satoshi Hashimoto, Kazuyuki Miyamoto e Ken Matsuda. A loro si affiancono quattro italiani: Massimo Biondini, Andrea Cittadini, Augusto Buzzeo e Gabriele Cinti.
    Inserita all’interno del programma degli eventi estivi cittadini e patrocinata dal Comune di Spoleto, la mostra sarà visitabile fino a domenica 18 agosto.
    Occasione fondamentale di scambio culturale e di crescita turistica per la città la mostra apre con il saluto dei due sindaci che hanno accolto con entusiasmo l’evento, sostenuto anche dall’impegno dell’assessore alla cultura Ada Urbani.

    Queste le parole del primo cittadino di Spoleto Dott. Umberto De Augustinis:
    Spoleto è città di insigne stratificazione storica, alla cui identità ha contribuito una ricchezza ambientale e artistica di raro valore. La sua vocazione ha favorito gli scambi internazionali e lʼapproccio multiculturale. Anche la sua storia recente è una sintesi preziosa di occasioni di spettacolo frutto della collaborazione tra personalità provenienti da tutto il mondo. Abbiamo quindi accolto con favore ‒ inserendola allʼ interno del programma delle manifestazioni estive organizzate dal Comune di Spoleto – la proposta delle associazioni IKOstudio e Associazione Culturale italo -giapponese YOVe’ST Yamaguchi di voler organizzare nella nostra città una mostra con lʼ idea di far dialogare gli scatti di fotografi spoletini con quelli di artisti provenienti da Yamaguchi, città giapponese che ha già ospitato 

    negli anni recenti esposizioni con opere di artisti del nostro territorio.
    Al sindaco e alla città di Yamaguchi va il ringraziamento per aver gettato le basi di questa collaborazione, agli organizzatori il plauso per aver saputo concretizzare questa sinergia e a tutti gli artisti coinvolti lʼ augurio di un evento degno di interesse e partecipazione”.

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!
    daisy 2019-09-11 18:20:47
    Per caso fra i vari artisti c'è anche FABRIZIO CONSOLI? l'ho sentito in Germania dove è famosissimo . Grazie
    Marco 2019-09-09 07:35:24
    Bene sono contento per la realtà spoleto a ora e3 tempo di pagare gli ex dipendenti Maran non falliti
    Marco 2019-08-31 17:27:05
    Complimenti e buon lavoro a G. Gasprini.