Spoleto, avviso per celebrazioni matrimoni e unioni civili fuori dalla Casa Comunale

Pubblicato l’avviso pubblico esplorativo per la presentazione delle manifestazioni di interesse

Celebrazione di matrimoni e unioni civili fuori della Casa Comunale. È stato pubblicato questa mattina nel sito istituzionale – https://bit.ly/3ZDBxlM – l’avviso pubblico esplorativo per verificare la disponibilità di proprietari di immobili di particolare pregio storico, architettonico, ambientale, artistico o turistico presenti nel territorio comunale.

I proprietari di strutture e immobili presenti nel territorio comunale, interessati a costituirvi un separato Ufficio di Stato Civile per la celebrazione di matrimoni civili e la costituzione delle unioni civili, dovranno far pervenire al Comune di Spoleto la manifestazione d’interesse entro 20 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso, quindi entro il 23 aprile 2023.

In virtù delle direttive emanate a riguardo dal Ministero dell’Interno, i locali o le aree devono assicurare un ambiente prestigioso o comunque essere adeguati alla funzione pubblica che dovrà essere effettuata. Non solo.

L‘area proposta dovrà essere precisamente delimitata ed avere carattere duraturo e comunque non occasionale in modo da garantire la possibilità di impiegare un sito a valenza storica, culturale, ambientale per le celebrazioni, senza sottrarlo al godimento della collettività e dovrà garantire, in relazione alle dimensioni e agli spazi, un corretto svolgimento della cerimonia rispetto alla capienza massima che dovrà essere specificatamente indicata.

La manifestazione d’interesse potrà essere consegnata direttamente all’ufficio Archivio e Protocollo del Comune di Spoleto (piazza del Comune, 1) dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle 14.00 e il lunedì e giovedì dalle ore 15.00 alle 17.30; a mezzo posta con plico raccomandata A.R. all’indirizzo: Comune di Spoleto- Settore Servizi Demografici – piazza del Comune 1 – 06049 Spoleto (in tal caso farà fede il timbro postale di spedizione), oppure tramite PEC all’indirizzo comune.spoleto@postacert.umbria.it.

Per avere maggiori informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi a Francesca Alcidi (0743 218173francesca.alcidi@comune.spoleto.pg.it), Carla Francia (0743 218172carla.francia@comune.spoleto.pg.it) e Tiziana Persichetti (0743218188tiziana.persichetti@comune.spoleto.pg.it).

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
Alex 2024-04-20 21:19:21
Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....