Primo incontro tra il sindaco Sisti e il commissario straordinario di Governo alla ricostruzione Legnini

  • Letto 595
  • Scuole, abitazioni private, edifici pubblici strategici e PNRR i temi affrontati

    Scuole, abitazioni private, edifici pubblici strategici. Ma anche il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e nuove procedure per le pratiche del terremoto. Queste in sintesi le questioni discusse nel primo incontro tra il commissario straordinario di Governo alla ricostruzione Giovanni Legnini e il sindaco Andrea Sisti.

     

    Un confronto che, alla vigilia del quinto anniversario dal sisma del 30 ottobre 2016, è servito a fare il punto della situazione e a coordinare ulteriormente le attività dei tecnici con la struttura commissariale (presenti anche i dirigenti Vincent Ottaviani e Francesco Zepparelli) in vista dei prossimi interventi.

     

    Abbiamo bisogno di intensificare la nostra collaborazione – sono state le parole del sindaco Sisti – non solo per poter impiegare al meglio le risorse già disponibili, ma anche per cogliere le opportunità che ulteriori fonti di finanziamento possono creare per il nostro territorio. Vogliamo fare in modo che le famiglie rientrino quanto prima nelle proprie case e, allo stesso tempo, che le imprese intenzionate ad investire da noi trovino le condizioni per farlo. In questo il tema della ricostruzione e il lavoro che la struttura commissariale sta svolgendo è senza dubbio centrale”.

     

    Il commissario Legnini ha illustrato al sindaco e alla struttura tecnica del Comune le scelte più importanti che l’intera governance della ricostruzione è chiamata a compiere nelle prossime settimane e mesi, sia sul versante della ricostruzione pubblica che dell’attuazione del fondo complementare al PNRR. 

     

    Ha confermato che nelle prossime settimane sarà emanata l’ordinanza speciale, dedicata alle scuole, sulla base degli elenchi rimessi dagli uffici speciali regionali, che riguarderà gli interventi su tutti gli edifici scolastici del territorio introducendo per la prima volta lo strumento dell’accordo quadro, ossia la possibilità di svolgere un’unica procedura di gara sia per la fase di progettazione che per quella di esecuzione dei lavori.

     

    A conclusione dell’incontro il commissario e il sindaco hanno partecipato all’inaugurazione della mostra ‘La bellezza ritrovata. Capolavori restaurati dei luoghi del sisma’, organizzata nella chiesa della Manna d’oro dall’archidiocesi di Spoleto-Norcia.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....