Ospedale, finalmente una buona notizia!

  • Letto 654
  • Il comunicato stampa di Spoleto Popolare e Alleanza Civica 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    In questi giorni l’Ospedale di Spoleto, che come sappiamo è stato convertito completamente in ospedale Covid durante la seconda fase della pandemia, grazie ad un importante calo dei ricoveri, ha chiuso due reparti, uno di medicina e l’altro di terapia intensiva. Non poteva esserci migliore notizia dopo mesi di sofferenza degli ospedali e grande pressione sul personale medico impegnato.
    La chiusura di questi reparti riporta in noi ottimismo nella lotta al Covid, ma soprattutto segna l’ inizio di quel percorso tanto atteso che farà recuperare agli spoletini il proprio ospedale. Infatti quando a novembre l’ospedale fu convertito, la presidente Tesei prese l’impegno con una delibera di giunta, di ripristinare tutti i servizi non appena fosse finita l’ emergenza. Orientamento confermato ieri dalla Presidente alla Dottoressa Tombesi.

    Certo non si può cantare vittoria, perché sappiamo che il virus è ancora molto presente, ma se i numeri continuano a scendere, come ormai succede da settimane, è lecito pensare che quel percorso, di riapertura dei servizi del nostro ospedale, sia iniziata e a breve ci saranno le condizioni per riavere completamente il nostro nosocomio San Matteo degli Infermi. Se l’idea fosse stata di chiudere definitivamente l’ospedale non pensate che invece di chiudere i reparti si sarebbero trasferiti a Spoleto i malati Covid degli altri ospedali?
    Siamo convinti che con l’ impegno responsabile di tanti, e con l’ autorevolezza e la capacità della Politica, quella con la “P” maiuscola, si ascolteranno le esigenze di un territorio come quello dello spoletino e della valnerina e che riusciremo a riportare tutti i servizi nel nostro Ospedale. Ma questo non ci basta. Come abbiamo detto più volte in consiglio comunale, si deve puntare e chiedere attraverso la regione il superamento del Dm 70 del 2015 che definisce gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera, promuovendo una giusta integrazione tra gli ospedali di Spoleto e Foligno, altrimenti la riapertura del nostro ospedale sarà una vittoria di breve durata.
    Non comprendiamo comunque come questa bella notizia possa venire stravolta e strumentalizzata e fatta passare come un evento grave in articoli o post allarmistici quando in realtà si può iniziare a intravedere la fine di un incubo, il calo dei ricoveri e il ritorno alla normalità. Lasciamo agli urlatori gli inviti alla piazza, tesi solo ad accaparrarsi un po’ di voti.
    Noi guardiamo con ottimismo al futuro, crediamo che la Presidente manterrà gli impegni e siamo fiduciosi che le richieste della città saranno presto ascoltate.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....