“Non scegliere è una scelta: niente cittadinanza onoraria a Liliana Segre”

  • Letto 491
  • Comunicato stampa del Meetup Spoleto 5 Stelle

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Notizia di queste giorni è la mancata discussione sulla proposta di cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre. Motivo di questa inadempienza è stata la mancanza del numero legale in Consiglio Comunale. Un fatto gravissimo secondo il nostro Meetup, non tanto per il risultato ma per il mancato coraggio da parte dei Consiglieri assenti. Ogni rappresentate del Consiglio Comunale ha il diritto ma anche il dovere di esprimere la propria opinione, e il fuggire dalla discussione sottolinea l’assente capacità di esporsi in maniera chiara e netta.

    Crediamo fortemente che una donna come la Segre, alla luce di quanto ha subito nella sua vita e della conseguente figura da testimone di oggi, meriti molta più considerazione da parte dei nostri rappresentati e del Sindaco stesso.

    Un’occasione quindi persa per la nostra città dovuta a questa azione di ignavia, una dimostrazione di codardia da parte di chi ha preferito scampare dall’esprimere il proprio libero pensiero. Speriamo quindi che vi sarà un’ulteriore possibilità di confronto nella prossima seduta, con la presenza di tutti i Consiglieri Comunali.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giorgio proietti 2021-08-02 11:46:07
    perchè parlare a vanvera sapete come sono successe le cose?
    Caterina 2021-07-25 00:18:57
    E le scuole???? Non ne parliamo affatto?????
    aurelio fabiani 2021-07-14 21:01:29
    Il qualunquismi avanza, le idee muoiono. Italia morta.
    Carlo neri 2021-07-12 18:31:34
    Assurdo! Così si incentivano gli atti vandalici e di inciviltà.....a questo punto siamo arrivati.....forse è il fondo, ma stiamo anche.....
    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.