Matteo Restani e il suo bilancio sulla stagione della prima squadra della Ducato Futsal e non solo

  • Letto 215
  •  “Siamo tutti orgogliosi di come i ragazzi ed il mister si sono comportati sia in campo che fuori, dimostrando sempre massimo impegno e grande attaccamento alla maglia”

    Finita da pochi giorni la stagione della prima squadra, con il raggiungimento dell’obiettivo della permanenza in categoria, prende la parola il responsabile del progetto futsal della Ducato Spoleto, Matteo Restani
    “Per prima cosa voglio sottolineare la soddisfazione dell’intera società Ducato per il risultato ottenuto. Siamo tutti orgogliosi di come i ragazzi ed il mister si sono comportati sia in campo che fuori, dimostrando sempre massimo impegno e grande attaccamento alla maglia”.
    Giusto per mettere in chiaro che non c’è delusione per una stagione del tutto diversa rispetto a quella precedente, seppure si giocasse in una serie superiore.
    “Rispetto al successo dello scorso anno, questa squadra è caduta più volte, anche in modo fragoroso; ma è nelle difficoltà che si è compattata, finendo con grande crescendo di prestazioni e risultati. Proprio per questo motivo tagliare il traguardo è stato un po’ come toccare la luce in fondo al tunnel ed ora festeggiamo ancor più rispetto allo scorso finale di campionato”.

    Il direttore non chiude pagina su quel periodo così deludente…
    “Mi assumo tutte le responsabilità di quel girone di andata così, in cui abbiamo fatto metà dei punti conquistati nel ritorno. Pensavamo di poter gestire la situazione in un certo modo, la squadra si allenava, c’era massimo impegno da parte di tutti ed i risultati non arrivavano. Quando abbiamo deciso di invertire la rotta, modificando gli orari di allenamento, snellendo la rosa per aumentarne l’intensità, lasciami dire che abbiamo raggiunto dei risultati, ma abbiamo anche perso ragazzi come Matteo Belli, Andrea Ragni e Marco Laudini per colpe assolutamente a loro non riconducibili. Di questa cosa sento la necessità di scusarmi ancora oggi con loro, che si sono dimostrati anche in quel frangente ragazzi di uno spessore morale eccezionale”
    Il lato decisamente positivo di questa stagione è stato il pubblico, sempre più numeroso sugli spalti del PalaRota.
    “A nome di tutto il nostro gruppo vorrei ringraziare tutte quelle persone che, durante la stagione, non ci hanno mai fatto mancare il loro appoggio, neanche nei momenti più bui. Non era scontato, visto che abbiamo perso sei partite in casa…”
    Gratitudine anche a tutto lo staff che ha affiancato De Moraes.
    “Il mio ringraziamento personale va a Michele D’Angeli, Andrea Marini e Luca Cannarozzo, dirigenti e tecnici appassionati, competenti e sempre presenti, che hanno lavorato nell’ombra in modo pressoché perfetto: una vera ricchezza per la nostra società”
    Ma la stagione della Ducato Futsal è tutt’altro che conclusa.
    “Esatto. Riverseremo tutte le energie sul settore giovanile: ci aspetta il finale di stagione del campionato under 15, in cui la squadra sta viaggiando a punteggio pieno verso il titolo regionale e, quindi, verso la fase nazionale: E poi c’è il Torneo Nazionale Futsal Elite U13, che prevede nella prima fase due quadrangolari (7 aprile a Pesaro e 14 a Terni) contro Italservice Pesaro, Futsal Ternana e Corinaldo”.
    Perché chi sposa un progetto, è per sempre…

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]