Mario Bravi : «lo spoletino e la Valnerina si stanno spopolando»

  • Letto 226
  • L’analisi del  Presidente IRES CGIL Umbria

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Ragionando su un arco temporale ampio(2011-2019,)emergono dati interessanti sull’andamento e sulle tendenze demografiche dello Spoletino e della Valnerina.
    Molto diversificata è pero’ la situazione delle varie realtà.Nei 4 comuni dell’area territoriale di Spoleto, si registra una leggera riduzione degli abitanti, che passano dai 58.074 del 2011 agli attuali 57.481(-1,2%).Nel dettaglio la situazione è questa:Spoleto passa dai 38.429 abitanti del 2011 ai 37.964 del 2019(-1,2%).Castelritaldi dai 3.319 del 2011 agli attuali 3.245(-2,2%),Campello dai 2.500 del 2011 a 2.379 nel 2019(-4,8%).Ha una tendenza invece in aumento Giano dell’Umbria che passa dai 3.816 abitanti del 2011 agli attuali 3.893(+2,1%).

    Molto piu’ pesante e anche preoccupante invece la situazione demografica della Valnerina.
    Qui si passa dai 12.448 abitanti del 2011 agli attuali 11.821(-5%).
    Nel dato complessivo manca Sellano(che fa parte della zona sociale di Foligno) e dove peraltro si registra una riduzione di abitanti, nel periodo considerato, superiore all’8%.
    Se poi analizziamo all’interno del dato complessivo della Valnerina i vari comuni emergono ulteriori differenze anche notevoli.
    Il comune di Norcia passa dai 4.925 abitanti del 2011 agli attuali 4.888(-2,2%),Cascia dai 3.257 del 2011 ai 3.108 di oggi(-4,5%),S.Anatolia di Narco da 592 abitanti del 2011 ai 557 di oggi(-6,1%),Monteleone di Spoleto da 640 abitanti del 2011 a 595 del 2019(-7,7%),Scheggino passa dai 484 del 2011 ai 452 di oggi(-8,5%),Cerreto di Spoleto da 1.149 abitanti del 2011 a 1.055 abitanti nel 2019,Preci da 778 nel 2011 a 704 oggi(-9,5%),Vallo di Nera da 407 abitanti nel 2011 a 360 nel 2019 e infine Poggiodomo che passa da 146 abitanti nel 2011 a 102 nel 2019.

    Le misure bandiera di questo Governo ed in particolare il cosiddetto “reddito di cittadinanza”,che non fa i conti con i problemi veri del territorio, rende la situazione ancora piu’ difficile e precaria! Servono infatti investimenti e non promesse a distanza(100 e 250 km) difficilmente realizzabili!Lo spopolamento in atto in Valnerina richiede progetti che valorizzano il territorio.

    MARIO BRAVI
    Presidente IRES CGIL Umbria

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "Mario Bravi : «lo spoletino e la Valnerina si stanno spopolando»"

    1. Enrique
      Febbraio 16, 2019

      Vivere in Umbria è praticamente impossibile pure per chi viene da fuori. Qualunque cosa si faccia lo stress, le rotture di scatole, la mancanza di serietà, di professionalità, la cattiveria e chi più ne ha più ne metta, sono garantiti. È qualcosa di spaventoso! Istituzioni che giocano con la vita delle persone semplicemente perché vogliono sentirsi importanti. Organi di controllo che vogliono solo bastonare e sanzionare anche per le cose più stupide. Il problema che sto riscontrando sulla mia pelle e su quella della mia famiglia è che la legge non è uguale per tutti. Chi viene da fuori ha ancora piuttosto che essere un pochino agevolati vengono penalizzati. Soprintendenza che fa perdere mesi e mesi per il nulla, che minaccia di non far costruire, o che vincola o che annulla l’atto per un rudere . Comuni piccolissimi che si prendono tutto il tempo previsto per mandare avanti le pratiche. Cattiveria allo stato puro. Tutto ciò dove la zona si sta spopolando ed è soggetta ai terremoti. Umanità zero. INVIVIBILE!

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    stefania amara 2019-02-20 12:50:25
    Cuginotto,,sei solamente da ammirare per questa lontananza costretta dalla vita. Un abbraccio
    Alberto Mossone AM&C Marketing - Perugia 2019-02-19 19:30:26
    Concordo pienamente con quanto afferma il Direrttore Gauzzi: la politica deve fare la sua parte, ma gli imporenditori umbri debbono.....
    Enrique 2019-02-16 08:25:46
    Vivere in Umbria è praticamente impossibile pure per chi viene da fuori. Qualunque cosa si faccia lo stress, le rotture.....
    Carlo Alberto Bussoni 2019-02-13 18:49:17
    Chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere....intanto sono 2 anni e mezzo che sto fuori di casa e non si vede un modo per.....
    ANDREA MUTI 2019-01-26 21:59:07
    Caro Luca grazie mille per le belle parole. Ale ed io siamo molto emozionati per la nascita del piccino. Vediamo.....