L’Opera del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto festeggia la fine dell’anno scolastico

  • Letto 775
  • Con la promessa di nuovi importanti progetti

    Nato sulla scorta del post pandemia, come il miglior viatico per raggiungere le Scuole in un momento cruciale di rinascita per l’arte teatrale,  MiniOpera Tour 2023 del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto è un progetto con le Scuole di Spoleto e di tutto il comprensorio di ogni ordine e grado che ha già riscosso un enorme successo in occasione della scorsa Stagione Lirica 2022 e che quest’anno, con nuovo entusiasmo e a grande richiesta dei dirigenti scolastici e degli stessi insegnanti, si è rinnovato con maggiore capillarità nel territorio e nel tessuto scolastico, intessendo un sempre più proficuo rapporto di amicizia e collaborazione tra l’Istituzione e le Scuole, mettendo al centro l’arte del canto lirico per quello che lo Sperimentale definisce senza indugio “il pubblico più bello”, ovvero quello prezioso dei nostri bambini e ragazzi.

    Il Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” ha raggiunto, con il proprio personale tecnico-musicale e organizzativo, tutti gli Istituti scolastici di Spoleto città e del comprensorio e ha messo così in scena, negli spazi che le singole scuole con entusiasmo e partecipazione hanno messo a disposizione, una conferenza concerto di presentazione della 77ma Stagione Lirica Sperimentale, che avrà luogo dal 24 agosto al 24 settembre 2023.

    L’Istituzione è approdata nelle singole scuole con mezzi propri, visitando anche più plessi scolastici in una sola giornata e, una volta raggiunta la destinazione, ha dato inizio allo spettacolo: il Maestro Mauro Presazzi, direttore del Coro dello Sperimentale, insieme a Raffaella Clerici, storica e collaboratrice archivista dell’Istituzione, hanno introdotto l’incontro, mentre i Cantanti dello Sperimentale (tra i migliori in Europa) si sono esibiti in alcune arie, duetti e quartetti tra i più celebri dell’opera lirica, tra cui quelli che il pubblico potrà apprezzare nell’opera principale che andrà in scena in Stagione, ovvero la Turandot di Giacomo Puccini.

    I Maestri Dahyun Kang, Pablo Salido Pulido e Lorenzo Tomasini con la loro arte li hanno accompagnati al pianoforte.

    In fervida attesa delle tre rappresentazioni dell’opera pucciniana che lo Sperimentale metterà in scena anche per le Scuole, nei giorni del 12, 13 e 14 settembre 2023 (unitamente al rinnovato protrarsi del Concorso Chi è di scena? Le Scuole all’Opera), la Turandot viene qui raccontata agli studenti con semplicità e fascinazione e i ragazzi restano rapiti dalla bellezza di questa favola in musica, nonché dalle cristalline voci dei giovani cantanti, che riecheggiano tra i loro banchi di scuola.

    Nulla ha fermato lo Sperimentale in questo suo intento di divulgazione, né le intemperie di questo periodo (che hanno spostato all’ultimo i concerti dai giardini agli spazi chiusi di aule magne e palestre), né tantomeno gli inevitabili inceppi tecnici che fanno parte giocoforza dello spettacolo dal vivo: quest’anno poi i giovani studenti delle Scuole spoletine hanno preso parte allo spettacolo con piccoli ruoli –microfono alla mano- di presentatori o annunciatori, si sono improvvisati musicisti girando le pagine degli spartiti dei maestri pianisti, hanno accompagnato i cantanti lirici intonando con loro alcune brevi parti delle arie più famose (non raro per lo Sperimentale era imbattersi tra i banchi in bambini che fanno parte proprio del suo Coro di voci bianche), si sono reinventati via via tecnici del suono e attrezzisti, aiutando con slancio entusiastico ad approntare tastiere ed amplificatori.

    Ma soprattutto si sono appassionati alla magia delle vicende di Turandot, prodigandosi a pieni polmoni nell’indovinare i famosi tre enigmi, peraltro spesso con sorprendente esito positivo.

    Quest’anno lo Sperimentale, attraverso MiniOpera Tour, ha voluto raggiungere anche i plessi più lontani dalla città, nelle realtà periferiche del comprensorio, senza tralasciare quegli istituti ancora ricoverati nei container che li ospitano ormai dal lontano terremoto del 2016, dove la magia di uno spettacolo così bello trova ancor di più il suo luogo naturale di partecipazione collettiva e di rinascita culturale.

     

    E’ proprio sulla scorta di questo grande affetto verso lo Sperimentale che l’Istituzione, dopo essere entrata a far parte già dal 2022 dei Progetti di “Spoleto per la Scuola” previsti dall’assessora Luigina Renzi del Comune di Spoleto (che ha sempre caldeggiato l’importanza del rapporto delle Scuole con le realtà culturali tutte del territorio), prevede per il prossimo anno scolastico 2023-2024 un ventaglio di appuntamenti innovativi e imperdibili.

    Intanto i giovani studenti potranno proseguire nelle visite guidate, che da sempre tanto successo riscuotono, ai due ‘scrigni’ del Lirico Sperimentale, ovvero il suo Archivio Storico conservato presso il Centro Studi Belli-Argiris e la sua immensa Biblioteca OperaBiblio (per informazioni, 0743.221645).

    Ma soprattutto, se ci saranno come si auspica e si suppone, le giuste collaborazioni con i docenti in generale e in particolare con gli insegnanti di musica, con il coordinamento del Maestro Mauro Presazzi, nel prossimo anno scolastico gli alunni delle Scuole spoletine potrebbero invadere la città e le periferie, cantando loro brani d’opera e arie celebri anche della tradizione popolare, in un vero e proprio concerto itinerante, accompagnati talvolta dai giovani cantanti lirici dello Sperimentale, in una sorta di flash mob che possa così coinvolgere tutta la popolazione in una celebrazione collettiva.

     

    E non mancherebbero, qualora si mantenesse l’interesse programmatico che già quest’anno si è palesato con la preziosa collaborazione delle istituzioni locali, progetti simili anche in altre città, soprattutto in centri con scuole sensibili come per esempio Todi e Terni (i cui studenti e professori da sempre hanno una spiccata sensibilità verso la musica e la musica d’opera), ma anche Foligno che ha sempre accolto ogni iniziativa dello Sperimentale con partecipazione e plauso.

     

    Questa splendida avventura di MiniOpera Tour termina proprio l’ultimo giorno di scuola, il 9 giugno, tra i banchi della Scuola Media Alessandro Manzoni, ma si rinnova il ringraziamento a tutti i dirigenti scolastici e a tutti gli insegnanti che hanno permesso allo Sperimentale di portare nelle Scuole quest’anno ben 17 concerti, con oltre 80 classi coinvolte.

    E l’anno prossimo i numeri saranno ancora maggiori.

    Infatti il progetto MiniOpera Tour è l’occasione di far conoscere in modo più approfondito la prestigiosa storia dello Sperimentale, che dal 1947 ad oggi tiene banco con produzioni dalle molte eco internazionali, ai giovani studenti di Spoleto e, al contempo, avvicinarli a questa forma di teatro che può offrire loro molti spunti di riflessione e di divertimento, nonché una gradevole lettura della Turandot pucciniana, che incontreranno a teatro il prossimo settembre.

     

    Ma soprattutto, fa sapere la Direzione Generale dello Sperimentale, “è necessario ricominciare, sensibilizzare e preparare un nuovo pubblico, quello dei giovani. L’opera lirica è uno dei segni distintivi più importanti della cultura italiana e quindi non può essere dimenticata. È sarebbe ancor più bello poter cantare presto al Parlamento Europeo, considerati anche i rapporti della Regione Umbria, i recenti rapporti del Comune di Spoleto e dello stesso Teatro Lirico Sperimentale che ha ottenuto dalla Commissione Europea ben tre premi e relativi contributi per progetti culturali”.

     

     

     

    On line i biglietti per la 77° Stagione Lirica Sperimentale, che si svolgerà dal 24 agosto al 24 settembre 2023: https://www.tls-belli.it/, https://ticketitalia.com/77-stagione-lirica-sperimentale-2023

     

    I giovani Cantanti Lirici, vincitori dei Concorsi 2022 e 2023 dello Sperimentale, sono:

    Elena Antonini, Veronica Aracri, Aloisia De Nardis, Mariapaola Di Carlo, Francesco Domenico Doto, Suada Gjergji, Chiara Guerra, Jesus Hernandez Tijera, Paolo Mascari, Alessia Merepeza, Davide Peroni, Davide Romeo, Antonia Salzano, Dario Sogos, Artur Vera, Rosa Vingiani e Roberto Manuel Zangari.

     

     

    Il Progetto Miniopera Tour 2023 è a cura di Raffaella Clerici e di Mauro Presazzi del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”, con il supporto di Gloria Bagatti e Marta D’Atri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....