L’Associazione Culturale Casa Rossa al presidio SI COBAS al Palazzo Comunale

  • Letto 152
  • “Le parole non bastano, i fatti contano e lo sciopero dei lavoratori dei servizi pubblici ha bisogno di vera solidarietà, che si fa in piazza” – foto

    “A cosa serve l’appalto alle ditte private – scrive in una nota inviata in redazione l’Associazione Culturale Casa Rossa – Uguale numero di bagni, stesse superfici. Ditta vincitrice, più 300 euro al mese, lavoratori meno 30 % di ore di lavoro e di salario. Il padrone fa il padrone, il Comune serve il padrone, chi paga sono i lavoratori. Fare pagare con la lotta chi aumenta i propri profitti sfruttando il lavoro e chi ( l’amministrazione comunale), gli permette di farlo. Abbiamo partecipato al presidio – concludono –  perchè le parole non bastano, i fatti contano e lo sciopero dei lavoratori dei servizi pubblici ha bisogno di vera solidarietà, che si fa in piazza.”
     
     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo Bussoni 2020-11-23 07:16:54
    In effetti si tratta di via esterna delle mura. Anche io faccio sempre confusione...interna...esterna.....
    Max 2020-11-22 18:39:24
    Via Interna delle Mura si trova in un'altra parte di Spoleto, è la parallela del tratto in piano di viale.....
    Carlo Neri 2020-11-05 18:14:10
    Per 150 euro al mese, ci vada il sindaco a pulire i cessi!
    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....