La famiglia Cao ringrazia la città per la vicinanza e l’affetto dimostrati

  • Letto 1428
  • Il messaggio dei familiari dello stimato ingegnere Giovanni Cao, scomparso nella giornata di giovedì 

    A nome di tutta la mia famiglia, voglio ringraziare per la vicinanza e per i numerosi messaggi di cordoglio ricevuti, il Sindaco, gli Assessori, i Consiglieri Comunali, il personale delle Istituzioni locali, l’A.Se, gli “Amici del Corso”, la stampa locale e tutti coloro che, conoscendo mio padre, hanno speso parole importanti di elogio nei suo confronti, come professionista e soprattutto come uomo. Il dolore enorme per la perdita di Giovanni è in parte mitigato dai tanti messaggi di affetto e di stima per lui che abbiamo ricevuto e che ci rendono come sempre orgogliosi della sua persona e del suo operato. Estendo la nostra riconoscenza all’ Hospice di Spoleto, struttura di eccellenza della sanità umbra, al personale dell’Aglaia e del reparto di oncologia dell’ospedale di Spoleto per aver combattuto questa lunga battaglia al nostro fianco. Tenendo vivo il ricordo di un grande uomo, ringraziamo di cuore anche tutti gli amici e i conoscenti per il supporto ricevuto in questo momento difficile”

    Alessio Cao

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....
    Sergio Granelli 2022-07-06 21:35:44
    Pero' dobbiamo essere onesti fino in fondo. Ricordiamoci anche della governatrice Lorenzetti e di tutti quelli che gli hanno consentito.....