“Il Sindaco, la giunta e il caso delle foto-trappole perdute”

  • Letto 605
  • FDI fa il punto della situazione e chiede delle risposte all’Amministrazione Comunale: Presentata un’interpellanza. Cretoni: “Sono utili per aiutare nella lotta allo sversamento abusivo dei rifiuti, dove sono finite?”

    Spoleto, il consigliere di FDI, Alessandro Cretoni, presenta un’interpellanza per capire che fine abbiano fatto le quattro fototrappole in possesso dell’amministrazione De Augustinis. Nel 2019, grazie ad una convenzione con AURI (Autorità Umbra per Rifiuti ed Idrico), il comune si è dotato di quattro foto-trappole. Strumenti deterrenti per individuare e scoraggiare chi abbandona ogni genere di rifiuto. La denuncia è partita da Retake, Lucia Pascale, attraverso i social. Lei e tutti i volontari, da tre anni, puliscono le aree interessate dall’abuso dell’abbandono dei rifiuti di ogni genere. L’ultimo episodio ha interessato la strada che conduce a Monteluco, qui è stata individuata una discarica abusiva nel bosco. I volontari hanno segnalato il sito alla VUS: la zona è stata ripulita e bonificata. Ventiquattro ore dopo, nella stessa zona e forse le stesse persone, hanno abbandonato altri rifiuti. Il gruppo FDI di Spoleto, attraverso il consigliere Cretoni e il presidente, Michele Leoni, hanno recepito la gravità del susseguirsi degli episodi e attraverso l’azione politica dell’interpellanza cercano di riportare il sindaco, ormai sempre più perugino, alle questioni importanti di Spoleto. L’impegno della VUS comporta un costo sia per le risorse umane impegnate e sia per i mezzi impiegati. I cittadini delle aree coinvolte chiedono un intervento, serio e mirato, in modo da poter individuare e punire le persone promotrici di queste azioni pericolose per la salute dell’uomo e dell’ambiente. Bisogna ricordare al Sindaco l’importanza di questa tematica per il turismo, oggi, sempre più attento alla bellezza dell’ambiente e alla qualità della vita?

    Il presidente Leoni spiega: “Anche nei mesi scorsi abbiamo messo in evidenza la mancanza di decoro e di pulizia, una Città sporca. Nel 2019 l’allora Assessore Alessandro Cretoni aveva finalizzato un contratto di comodato d’uso tra l’Auri ed il Comune di Spoleto per l’assegnazione di quattro fototrappole per contrastare l’abbandono di rifiuti in zone non autorizzate. Ad oggi che fine hanno fatto i quattro sistemi di video sorveglianza? Quali sono le azioni che l’amministrazione comunale vuole mettere in campo?”. Cretoni aggiunge: “Per la città di Spoleto, a trazione turistica, il decoro urbano , la pulizia della città e il corretto conferimento dei rifiuti rappresentano il biglietto da visita” e continua “ L’utilizzo delle foto-trappole è un elemento deterrente. Contribuirà a sensibilizzare la cittadinanza e a contrastare l’abbandono dei rifiuti”. FDI è vigile, ora attendiamo le risposte del Sindaco. Speriamo, per i cittadini, non debbano giungere da Perugia!

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....