“Il bluff delle aree camper”

  • Letto 478
  • Il comunicato stampa dei consiglieri Dottarelli e Profili 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Abbiamo letto un comunicato stampa del 29/12/23 del Comune di Spoleto che ci ha fatto storcere il naso fin dalla prima parola: “Proseguono i lavori per l’ultimazione dell’area camper del parcheggio Ponzianina”.
    A non piacerci è quel “proseguono”, che ci sembra ingannevole, perché allude a una continuità lavorativa e d’impegno che di fatto non ci sono stati, anzi il ritardo accumulato è imbarazzante.
    Per intenderci, le aree camper della Ponzianina e di Via F.lli Cervi dovevano essere finite quasi due anni fa!
    Infatti, anche se incompiute, il 14 aprile 2022 erano state comunque inaugurate da un Sindaco soddisfatto che se ne prendeva il merito, promettendo di completarle entro giugno 2022… giusto in tempo per il Festival. In una manciata di settimane, lui sarebbe riuscito laddove altri avevano fallito: dotarle di corrente elettrica, colonnine di ricarica e sbarre automatizzate agli ingressi, per promuoverle da semplici aree sosta ad aree attrezzate.

    Vista l’imminente fine dei lavori, aveva addirittura ribattezzato “sperimentale” quel mezzo avvio, esprimendo la “necessità di far sapere che Spoleto può accogliere i turisti che viaggiano in camper, un servizio che la città non ha mai avuto”.
    Ebbene, siamo a gennaio 2024 e le aree camper promesse dal Sindaco sono ferme esattamente al 14 aprile 2022: mancano sempre elettricità, colonnine e sbarre, cioè gli stessi servizi che ne avevano frenato l’apertura da parte delle precedenti amministrazioni. Non solo i lavori non sono “proseguiti”, ma i risultati parlano da soli: cosa è stato fatto in quasi due anni? Niente!
    Prima le inaugurano dandole praticamente per finite, poi non muovono più un dito dal giorno dell’inaugurazione, e adesso, come se non ci fosse nessun ritardo, annunciano con il candore di quel “proseguono i lavori” che finalmente qualcosa si muove?
    Tra l’altro, il comunicato del Comune parla solo di “un sistema di ricarica elettrica” per il parcheggio della Ponzianina entro marzo 2024, stavolta giusto in tempo per la Pasqua! E il resto? E soprattutto, perché in Via F.lli Cervi no? Forse in Comune se ne sono dimenticati?
    Quest’area è per lo più abbandonata a sé stessa dal giorno dell’apertura, tanto che sta diventando un parcheggio gratuito per automobili, indebolendo la sua attrattiva specifica di area per camper. Perché accade questo? Perché non hanno ancora messo la famosa sbarra, promessa e basta.
    Crediamo che un buon proposito per il 2024, nonché segno di rispetto verso i cittadini, sia quello di smetterla con le promesse-slogan dette solo per fare colpo, di cui il Sindaco è imbattibile maestro, ma che invece danneggiano la città.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....