I giovani di Scheggino realizzano una guida turistica grazie al progetto ReMix

  • Letto 770
  • Importante esperienza per alcuni giovani grazie al progetto promosso dall’associazione Scheggino Attiva nell’ambito del bando ReMix

    Una guida turistica ed un video promozionale di Scheggino: sono questi i prodotti realizzati da alcuni ragazzi del luogo a conclusione del laboratorio “Scheggino: borgo incantato. Viaggio alla scoperta del territorio di Scheggino”. La serie di incontri, iniziati a gennaio e conclusisi a giugno, sono stati promossi dall’associazione Scheggino Attiva nell’ambito del progetto “ReMix. Arte e Cultura per la rinascita della Valnerina” (Bando Anci Restart), con capofila la Provincia di Perugia e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, a valere sul Fondo politiche giovanili.

    Il materiale promozionale realizzato – una brochure di 12 pagine, ricca di fotografie, ed un video sul territorio con l’ausilio di un drone – è stato presentato ufficialmente durante una conferenza stampa che si è tenuta nel palazzo comunale nell’ambito della manifestazione “Scheggino Donna”, alla presenza della coordinatrice Arianna Giovannini e dei ragazzi partecipanti. Il progetto ha previsto numerose lezioni di giornalismo, fotografia, grafica ed antropologia, tenute da esperti, culminate appunto con la realizzazione della guida e del video. Nell’ambito del laboratorio sono stati promossi anche incontri con la popolazione locale, finalizzati alla riscoperta degli usi e delle tradizioni del luogo, oltre che uscite sul territorio comunale per sessioni fotografiche e visite guidate (come ad esempio quella all’antico mulino di Ceselli).

     “Si è trattato di un progetto molto interessante – è stato il commento del sindaco di Scheggino, Paola Agabiti – con una duplice valenza, sia di tipo promozionale per il territorio, che a livello sociale. Ha infatti rappresentato un’occasione di aggregazione per i nostri giovani oltre ad essere un’opportunità per far conoscere la storia del luogo. Grazie agli incontri con gli anziani, ad esempio, c’è stata una trasmissione di conoscenza e di tradizioni. Ma si è trattato anche di un progetto interessante per la valorizzazione del territorio, attraverso la realizzazione di una guida che raccoglie la storia e l’offerta turistica che Scheggino e le sue frazioni offrono”.

    Foto Rita Peccia

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]
    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....