Champions League, Sir Perugia-Zaksa 1-3

  • Letto 326
  • La Sir Sicoma Monini Perugia non riesce a ribaltare il risultato della semifinale d’andata contro il Grupa Azoty Kędzierzyn-Koźle che scappa subito 0-2 nel conto dei set e passa con merito alla finale di Champions. La partita, con risultato ormai acquisito e con le panchine in campo, termina 1-3 in favore degli ospiti. Prosegue la maledizione della semifinale europea per i bianconeri attesi ora da uno snodo cruciale lunedì per gara 5 dei quarti di finale playoff con Milano 

    Prosegue la maledizione della Champions League per la Sir Sicoma Monini Perugia.
    In un PalaBarton murato i Block Devils non riescono a ribaltare il risultato dell’andata con il Grupa Azoty Kędzierzyn-Koźle che vola subito 0-2 nel conto dei set chiudendo di fatto la contesa ed andando con merito in finale.
    Con le panchine in campo dall’inizio del terzo set a risultato ormai acquisito, il match si chiude 1-3 in favore degli ospiti.
    C’è delusione, inutile negarlo, in casa bianconera. La Champions era un obiettivo stagionale ed è chiaro l’amaro in bocca per la quinta eliminazione consecutiva in campo europeo ad un passo dalla finale.
    Coach Anastasi ed i suoi ragazzi dovranno però recuperare prontamente morale e convinzione in questi pochi giorni che mancano al giorno di Pasquetta quando ci sarà lo snodo cruciale con gara 5 dei quarti di finale playoff, ancora al PalaBarton, contro l’Allianz Milano.
     
    IL MATCH
     
    Tornano Rychlicki e Flavio nei sette di partenza di Anastasi, staffetta in seconda linea Colaci-Piccinelli. Muro di Bednorz in avvio (1-3). Sliwka mantiene il margine (4-6). Fuori Sliwka (6-6). Muro di Semeniuk, Perugia avanti di uno (7-6). Smith per la parità (9-9). Zaksa di nuovo avanti con il muro di Janusz e l’ace di Bednorz con l’aiuto del nastro (11-13). Invasione bianconera (11-14). Perugia torna sotto con Leon (17-18), due di Bednorz ristabiliscono il gap (17-20). L’ace di Plotnytskyi ed il muro di Semeniuk rimettono in pista i Block Devils (22-22). Gli ospiti arrivano al set point con Bednorz (23-24). Il muro di Smith manda avanti lo Zaksa (23-25).
    I padroni di casa non ci stanno e spingono all’inizio del secondo set (5-2). Plotnytskyi, in campo per Semeniuk, va a segno da posto quattro poi muro di Flavio (8-4). Ace di Smith poi in rete Flavio, lo Zaksa torna a contatto (10-9). Tre muri consecutivi lanciano i polacchi (10-13). Dentro Herrera. Ace di Leon (14-15). Muro di Smith (14-17). Fuori Herrera (15-19). Muro di Plotnytskyi (17-19). Invasione del muro bianconero poi smash di Pashitskii (18-23). Bednorz porta lo Zaksa al set point (18-24). Un altro muro chiude il set e manda i polacchi in finale (18-25).
    Squadre rivoluzionate nel terzo set con gli allenatori che pescano a piene mani dalla panchina. Block Devils avanti con il muro di Solè (7-4). Herrera dalla seconda linea (9-5). Solè chiude la tesa al centro poi ace di Herrera (18-12). Zalinski accorcia (18-15). Muro di Plotnytskyi (21-16). Herrera chiude la diagonale (23-17). Chiude Gerrera (25-19).
    Zaksa avanti nel quarto set con Zalinski (3-5). Il muro di Semeniuk pareggia (9-9). Ace di Plotnytskyi poi muro di Herrera (11-9). Smash di Plotnytskyi poi ace di Semeniuk (16-12). Lo Zaksa torna in parità con il turno al servizio di Staszewski (16-16). Mengozzi rimanda avanti i suoi (20-18). Muro di Wiltenburg (21-21). Semeniuk chiude un lungo scambio (22-21). Ace di Kluth (22-23). Plotnytskyi porta Perugia per prima al set point (24-23). Staszewski manda il set ai vantaggi (24-24). Lo spunto vincente è dei polacchi che chiudono 25-27.
     
     
    I COMMENTI
     
    Simone Giannelli (Sir Sicoma Monini Perugia): “C’è tanto dispiacere e tanta delusione perchè non siamo riusciti a combattere come volevamo, loro hanno fatto meglio di noi nei momenti importanti. Lo Zaksa ha meritato di andare in finale, nei due match ha giocato meglio. Adesso dobbiamo andare avanti e pensare alla Superlega”.
     
    IL TABELLINO
          
    SIR SICOMA MONINI PERUGIA – GRUPA AZOTY KĘDZIERZYN-KOŹLE 1-3
    Parziali: 23-25, 18-25, 25-19, 25-27
    SIR SICOMA MONINI PERUGIA: Giannelli 2, Rychlicki 1, Russo 1, Flavio 6, Semeniuk 12, Leon 10, Colaci (libero), Piccinelli (libero), Herrera 13, Plotnytskyi 10, Ropret 1, Mengozzi 4, Solè 7. N.e.: Cardenas. All. Anastasi, vice all Valentini.
    GRUPA AZOTY KĘDZIERZYN-KOŹLE: Janusz 1, Kaczmarek 5, Smith 6, Pashitskii 6, Sliwka 4, Bednorz 13, Shoji (libero), Kluth 9, Stepien 1, Wiltenburg 4, Staszewski 6, Huber 6, Zalinski 4, Banach (libero). All. Sammelvuo, vice all. Chadala.
    Arbitri: Juraj Mokry – Vlastimil Kovar
    LE CIFRE – PERUGIA: 14 b.s., 7 ace, 36% ric. pos., 19% ric. prf., 49% att., 11 muri. ZAKSA: 17 b.s., 5 ace, 44% ric. pos., 18% ric. prf., 49% att., 14 muri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]