“Borghi sicuri”, intensificati i controlli della Polizia a Spoleto

  • Letto 513
  • L’attenzione degli agenti si è concentrata nei giardini di Piazza della Vittoria 

    Nell’ambito del Progetto “Borghi Sicuri”, – si legge in una nota stampa della Questura  – il personale della Polizia di Stato del Commissariato di Spoleto, coadiuvato dal Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche”, ha eseguito dei controlli straordinari al fine di prevenire e contrastare i reati predatori, le truffe agli anziani, l’immigrazione clandestina, i furti e lo spaccio di stupefacenti.

    Le pattuglie impiegate hanno effettuato dei pattugliamenti nel centro storico per poi estendere il monitoraggio capillarmente anche in periferia e nei giardini di Piazza Vittoria, al fine di scongiurare la presenza di persone dedite allo spaccio e alla prostituzione.

    L’attività è stata preceduta da un briefing operativo con il responsabile del dispositivo di sicurezza in cui sono state analizzate le caratteristiche e criticità delle zone interessate dai controlli, al fine di individuare gli obiettivi da monitorare.

    Durante il servizio, coordinato da un funzionario del Commissariato di Spoleto, sono stati effettuati 4 posti di controllo lungo le strade principali di accesso e di uscita, con finalità preventive e di deterrenza rispetto al compimento dei reati in genere.

    All’esito dell’attività, protrattasi per tutto il pomeriggio, – prosegue la nota  –  gli agenti hanno identificato 74 persone – tra cui alcune con precedenti di polizia – e sottoposto a controllo 35 autovetture.

    Il personale ha anche proceduto ad effettuare delle verifiche di natura amministrativa nei confronti di 4 esercizi commerciali al fine di verificare il rispetto delle normative previste dal TULPS, tra cui quelle relative alla somministrazione degli alimenti e delle bevande e quelle inerenti all’installazione delle slot machine.

    Durante i precitati servizi, gli operatori sono anche intervenuti nei pressi del capolinea degli autobus, in via Martiri della Resistenza, dove erano stati segnalati una decina di ragazzi che, sprovvisti del titolo di viaggio, con atteggiamenti oppositivi e molesti, stavano mettendo in difficoltà il personale deputato ai controlli dei ticket.

    Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno ripristinato la calma, consentendo al controllore di contestare le relative sanzioni amministrative.

    Dopo aver invitato i giovani – conclude la nota  – a  mantenere un comportamento più collaborativo e rispettoso in futuro, gli operatori hanno ripreso le ordinarie attività di pattugliamento cittadino.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....