A.Se., l’intervento di Alleanza Civica: “La gestione sembra sempre più un romanzo giallo”

  • Letto 338
  • Il comunicato stampa di Dottarelli e Profili 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    La gestione della A.Se da parte del Sindaco Sisti e dell’Amministratore Unico Paolucci ogni giorno sembra sempre più un romanzo giallo.
    Abbiamo già scritto nei giorni scorsi del mancato bando che era stato promesso entro fine ottobre, ma che in realtà non è stato ancora fatto; abbiamo evidenziato in Consiglio comunale, nell’ultima variazione di bilancio dell’anno, la mancanza di risorse necessarie per garantire i servizi pubblici affidati ad A.se, come risulta dalla delibera di Giunta 305 del 28/9/2023 e dal relativo documento istruttorio. Nella delibera di settembre, infatti, è scritto che senza ulteriori risorse per 220 mila euro sarebbero stati tagliati o rimodulati alcuni servizi pubblici di manutenzione.
    Il Sindaco, chiamato a dare spiegazioni in commissione consiliare, ci aveva risposto che le risorse non erano previste nell’ultima variazione di bilancio e che voleva vederci chiaro su quanto effettivamente fosse stato fatto da A.Se.
    Inoltre, era convinto che potessero essere sufficienti le risorse già trasferite ad A.Se, perché, a suo dire, non tutti i lavori contrattualizzati sarebbero stati eseguiti.
    Effettivamente, nel Consiglio del 16 novembre u.s. le risorse richieste dal Dirigente del Dipartimento tecnico del Comune non sono state aggiunte e la Dirigente finanziaria, rispondendo alle nostre osservazioni, ha confermato che i fondi non sono stati implementati e che il suo collega avrebbe dovuto rimodulare i servizi erogati da A.Se., asserendo anche che non era a conoscenza di altri servizi svolti da A.Se al di fuori del contratto di global service.

    Martedì 21 novembre, però, dopo che le organizzazioni sindacali hanno dichiarato lo stato di agitazione, in una missiva dell’Amministratore Unico di A.Se sulla rendicontazione fatta al Comune, e condivisa dal Sindaco, è emerso, non solo che tutti i lavori contrattualizzati erano stati eseguiti, ma anche che ne sono stati rendicontati ulteriori extra contratto.
    Paolucci aggiunge che il giorno successivo, cioè mercoledì 22 novembre, ci sarebbe stata una riunione dell’organismo del controllo analogo, che avrebbe garantito tutte le risorse necessarie, cioè 300 mila euro circa.
    Ora, non c’è nulla di ufficiale, ma da fonti sindacali autorevoli è emerso che queste risorse di circa 300 mila euro sarebbero sempre state presenti nel bilancio!
    Se così fosse, perché la Giunta ha approvato la Delibera n. 305 di settembre dove c’è scritto esattamente il contrario? Perché il Sindaco e la Dirigente finanziaria hanno riferito in commissione e in Consiglio che non c’erano ulteriori risorse per A.Se?
    Questo è un mistero che ci preoccupa….
    Forse pensano che in Consiglio Comunale stiamo giocando?
    Per questo motivo, abbiamo depositato una richiesta di accesso agli atti, per conoscere i capitoli precisi e puntuali dove sono state allocate le risorse, capire chi ha richiesto i lavori extra ed autorizzato i relativi impegni di spesa.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
    Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
    Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....