SuperLega, Trento-Sir Perugia 3-1

  • Letto 196
  • Match tirato tra le prime due della classe. I campioni d’Italia sono più concreti nei momenti chiave dei set e si impongono 3-1. Ben Tara chiude con 18 punti, Semeniuk e Plotnytskyi ne mettono a referto rispettivamente 15 e 13

    Perde la vetta della classifica di Superlega la Sir Susa Vim Perugia.
    I Block Devils cadono in quattro set a Trento nello sconto diretto tra le prime due della classe con gli uomini di coach Soli che operano il sorpasso in graduatoria e che ora precedono i bianconeri di un punto.
    Match tirato e spesso sul filo dell’equilibrio in una ilT quotidiano Arena sold out. I ragazzi di Angelo Lorenzetti giocano per larghi tratti anche una buona pallavolo, mancando però di concretezza nei momenti decisivi dei set, tutti decisi all’ultimo tuffo.
    Bella la reazione bianconera al doppio vantaggio iniziale di Trento, nel quarto set un vantaggio di cinque punti (10-15) non basta con il servizio dei padroni di casa, in particolare di uno scatenato Micheletto, che capovolge tutto.
    Numeri estremamente vicini a dimostrazione dell’equilibrio generale della sfida. Trento fa meglio al servizio (9 ace, 4 di Michieletto, contro 7, di cui 3 di Semeniuk), Perugia è più efficace in attacco (60% di squadra contro 54%). La differenza sono pochi palloni, è stata più brava l’Itas a farli propri.
    Nella metà campo della Sir Susa Vim quattro in doppia cifra. Ben Tara chiude con 18 palloni vincenti (con il 59% sotto rete), i due martelli Semeniuk e Plotnytskyi ne mettono a referto rispettivamente 15 e 13, Flavio gioca una partita di alto livello finendo a quota 11 con il 78% in primo tempo e 4 muri vincenti.
    Da sottolineare l’esordio stagionale, seppure solo per due ingressi al servizio, di Roberto Russo rientrato in settimana a lavorare con il gruppo.
    Arriva dunque la seconda sconfitta stagionale in Superlega per gli atleti del presidente Sirci che avranno la possibilità di riprendere la propria marcia e chiudere al meglio il girone d’andata martedì 26 dicembre, giorno di Santo Stefano, affrontando in casa Milano.
     
     
    IL MATCH
     
    Lorenzetti sceglie Ben Tara in diagonale con Giannelli, confermato il resto del sestetto. Bella la partenza bianconera con Giannelli (un ace) al servizio (0-3). Trento rientra e pareggia con il muro a tre (5-5). Ace di Plotnytskyi poi muro di Solè (6-9). Sul 9-10 esce Plotnytskyi per un fastidio al ginocchio e fa il suo ingresso Held. A segno Ben Tara (9-11). Michieletto pareggia (11-11). Torna Plotnytskyi e va subito a punto dai nove metri (11-13). Pareggia Rychlicki con l’ace (14-14). Si gioca punto a punto (18-18). Trento sorpassa con il servizio vincente di Rychlicki (21-20). Fuori Ben Tara (23-21). Lavia porta i suoi al set point (24-21). Il muro di casa manda le squadre al cambio di campo (25-21).
    Avvio equilibrato nel secondo parziale (4-4). Plotnytskyi con il contrattacco (6-7). Ace di Sbertoli (8-7). Battuta vincente anche per Rychlicki (12-10). Semeniuk va a segno da posto quattro poi Plotnytskyi di furbizia (14-14). Rimane l’equilibrio nel punteggio (17-17). Doppio ace di Michieletto (21-18). Muro di Semeniuk (21-20). Ace del martello polacco (22-22). Rychlicki chiude l’attacco e Trento va al set point (24-23). Ace di Lavia e raddoppio Itas (25-23).
    Reagiscono i Block Devils in avvio di terzo (1-4). Rychlicki accorcia (5-6). Plotnytskyi tiene il break di vantaggio per i suoi (9-11). Fuori Rychlicki (10-13). Mezzo ace di Plotnytskyi (11-15). Solè mantiene le distanze (13-17). Rychlicki dimezza (15-17). Michieletto riporta Trento a contatto (19-20). Rychlicki pareggia a quota 22. Due di Semeniuk, set point Perugia (22-24). L’errore al servizio di Sbertoli consente ai Block Devils di accorciare (23-25).
    Plotnytskyi nel quarto parziale (2-4). Muro di Podrascanin e parità (4-4). Lavia capovolge (5-4). Doppio muro di Flavio (5-7). Ben Tara attacco e doppio ace (7-11). Altro muro di Flavio (10-15). Trento rientra con il turno al servizio di Michieletto (14-15). Il muro di casa pareggia (19-19). Altro muro di Podrascanin, Trento avanti (20-19). Semeniuk tiene a galla Perugia (23-23). Lavia in diagonale, match point Trento (24-23). Kozamernik dà i tre punti ai padroni di casa (25-23).  
     
    I COMMENTI
     
    Sebastian Solè (Sir Susa Vim Perugia): “È un peccato questa sconfitta perché, dall’impressione che avevo in campo, stavamo giocando bene. Nel quarto eravamo sopra, ci è mancata un po’ di tenuta. Loro hanno fatto molto bene in battuta e noi ci siamo incastrati nel sideout con qualche errore di troppo”.
     
    IL TABELLINO
          
    ITAS TRENTINO – SIR SUSA VIM PERUGIA 3-1
    Parziali: 25-21, 25-23, 23-25, 25-23
    ITAS TRENTINO: Sbertoli 1, Rychlicki 21, Podrascanin 8, Kozamernik 5, Michieletto 18, Lavia 17, Laurenzano (libero), Cavuto, D’Heer. N.e.: Nelli, Acquarone, Berger, Magalini, Pace (libero). All. Soli, vice all. Di Pinto.
    SIR SUSA VIM PERUGIA: Giannelli 3, Ben Tara 18, Flavio 11, Solè 8, Plotnytskyi 13, Semeniuk 15, Colaci (libero), Held, Russo, Ropret. N.e.: Leon, Herrera, Candellaro, Toscani (libero). All. Lorenzetti, vice all. Giaccardi.
    Arbitri: Umberto Zanussi – Dominga Lot
    LE CIFRE – TRENTO: 17 b.s., 9 ace, 51% ric. pos., 32% ric. prf., 54% att., 7 muri. PERUGIA: 21 b.s., 7 ace, 50% ric. pos., 34% ric. prf., 60% att., 8 muri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....