Spoleto, preziosa donazione dell’associazione Inner Wheel Club al Pronto Soccorso per le attività dei Codici Rosa

  • Letto 478
  • Lunedì la conferenza stampa 

    Nell’ambito del nuovo allestimento post-Covid della stanza dedicata alle donne vittime di violenza di genere nel Pronto Soccorso dell’Ospedale San Matteo degli Infermi di Spoleto, l’associazione Inner Wheel Club di Spoleto ha generosamente effettuato, nel mese di giugno, due donazioni: una fotocamera digitale e un lettino ginecologico deluxe.

    La fotocamera potrà essere utilizzata per acquisire una eventuale documentazione delle lesioni della vittima, utili in sede legale se la donna vorrà iniziare l’iter di denuncia all’Autorità Giudiziaria.

    Il lettino ginecologico, nella stanza dedicata alle donne a cui è assegnato il  Codice Rosa, consente invece di effettuare, nei casi di violenza sessuale, gli accertamenti da parte dei sanitari specialisti dell’Ospedale senza dover spostare la paziente in altro reparto.

    Lunedì prossimo, 26 giugno alle ore 12.30, presso la stanza dedicata al Codice Rosa nel Pronto Soccorso dell’ospedale “San Matteo degli Infermi” di Spoleto, si terrà un incontro con la stampa al quale prenderanno parte la presidente dell’Inner Wheel di Spoleto dott.ssa Gabriela Niccolini Ottaviani e le socie dell’associazione. 

    Nutrita la delegazione aziendale e istituzionale. Alla cerimonia di consegna della donazione saranno presenti il direttore generale della Usl Umbria 2 dott. Massimo De Fino, il direttore sanitario dell’azienda sanitaria dott.ssa Simona Bianchi, il direttore amministrativo dott. Piero Carsili, il direttore dell’ospedale di Spoleto dott.ssa Orietta Rossi, la responsabile del Pronto Soccorso dott.ssa Anna Maria Rotelli, l’ex direttore del Pronto Soccorso dott. Gianluca Proietti, la referente Violenza di Genere Ospedale di Spoleto dott.ssa Antonella Fulvi, la coordinatrice infermieristica del Pronto Soccorso dott.ssa Albertina Morocchi, il direttore dipartimento Emergenza Accettazione dott. Giuseppe Calabrò, il direttore del dipartimento Materno Infantile dott. Fabrizio Damiani, il dirigente medico specialista in Ginecologia-Ostetricia dott.ssa Natalina Manci, la coordinatrice ostetrica dott.ssa Paola Langeli, l’assessore per il Benessere e l’Innovazione Sociale del Comune di Spoleto dott.ssa Luigina Renzi, La responsabile-coordinatrice CAV Centro Antiviolenza “Crisalide” di Spoleto dott.ssa Marina Antonini e il dirigente medico dell’azienda Usl Toscana sud-est dott.ssa Vittoria Doretti, ideatrice e fondatrice del primo Codice Rosa all’ospedale di Grosseto.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....