Spoleto, “La Protezione Civile cresce”

  • Letto 654
  • Il progetto, inserito nel Piano dell’offerta formativa, sta coinvolgendo oltre 600 studenti

    Salvaguardia del territorio e dell’ambiente, cultura della prevenzione e tutela della persona in caso di emergenza. Sono questi gli argomenti al centro del progetto ‘La Protezione Civile cresce’, un percorso di attività teorico e pratiche rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, che sta coinvolgendo oltre 600 studenti spoletini.

    L’obiettivo è sia di aumentare il grado di conoscenza circa i rischi ed i livelli di vulnerabilità del territorio, sia quello relativo alle norme e ai comportamenti da adottare in caso di emergenza. Non solo. Il progetto permetterà ai ragazzi e alle ragazze di conoscere le strutture territoriali ed i ruoli delle istituzioni che operano nel campo della protezione civile, nonché le misure di salvaguardia per prevenire o limitare i possibili rischi, anche attraverso una maggiore attenzione ai temi della tutela ambientale.

    Il progetto, inserito nel Piano dell’offerta formativa, è sviluppato per moduli indipendenti, differenziato per fasce di età e in base alla conoscenza già acquisita in altri progetti. Dopo il percorso progettuale avviato nel mese di novembre, tra gennaio e marzo gli studenti seguiranno la fase teorica in aula e, da aprile a maggio, quella pratica con esercitazioni e momenti dimostrativi. L’ultimo step, dopo i buoni risultati ottenuti la scorsa estate, sarà la partecipazione al campus estivo della Protezione Civile (riguarderà i ragazzi dai 10 ai 16 anni). Previsto, per gli studenti del terzo anno del Liceo Linguistico, anche un percorso di alternanza scuola-lavoro che consente ai ragazzi di sperimentare l’esperienza della Protezione Civile anche come possibile ambito professionale.

    “Si tratta di un percorso molto interessante e particolarmente formativo per gli studenti – ha dichiarato l’assessore Francesco Flavoni – a cui gli uffici e le insegnanti hanno lavorato con grande attenzione e professionalità. La straordinaria partecipazione indica che gli argomenti e le attività previste sono molto sentite dai ragazzi e dale ragazze e, questo, non può che essere uno stimolo ulteriore a costruire percorsi formativi sempre migliori per le nostre scuole”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]