Serie C2, Ducato Futsal-CTS Grafica: 6-5

  • Letto 637
  • Ritorno alla vittoria

    Sicuramente non la migliore Ducato Futsal quella che ha piegato un’ostica CTS Grafica, ma dopo la crisetta di fine girone di andata, probabilmente, da questo match, è giusto che si tenga ben stretti i tre punti. In un clima molto particolare (niente musica nel riscaldamento e minuto di raccoglimento fatto rispettare per ricordare Big Pietro Felici, una delle colonne della società Ducato Calcio, mancato solo ieri e le cui esequie sono state celebrate in contemporanea col match), il PalaRota si riempie di un buon numero di tifosi per sostenere Rosi e compagni che possono contare di nuovo su Trapasso e vedono in porta Bonelli a posto di Stramaccioni.
    In avvio, dopo una fiammata di Rosi, la CTS tiene botta e gioca meglio degli spoletini, sprecando un paio di buone opportunità. Proprio Trapasso scalda i guanti del portiere avversario, preludio al vantaggio locale, ottenuto grazie ad un bel sinistro liberato da De Moraes su azione da laterale. Alla CTS basta un soffio per pareggiare, grazie ad una terribile rasoiata di Marof che fulmina Bonelli da media distanza.

    La Ducato cerca di raccogliere le idee e di cominciare a giocare, ma manca il guizzo vincente. La CTS è brava a sfruttare una bella ripartenza per portarsi addirittura in vantaggio. Il ritorno in campo di Cocco scuote i suoi ed il pivot spoletino mette in carniere una doppietta in due minuti che capovolge il match; ma non finisce qui perché mette lo zampino anche sul 4-2 in cui assiste l’accorrente De Moraes, che mette in rete con un bel tocco.
    La ripresa vede la Ducato cercare di imporre ancora i propri ritmi, ma il match si complica perché la CTS raggiunge il pareggio, anche se si trova quattro falli sul groppone già al 9′. Uno schema su punizione finalizzato da Vasilache riporta sopra la Ducato. E inizia una fase a dir poco incredibile in cui Rosi e compagni non riescono a trovare la rete, tra parate del portiere, salvataggi sulla linea e poca decisione sotto porta. Il risultato resta così in bilico e una grande occasione la hanno anche gli ospiti, ma il generoso Ricci la spreca. Il quinto fallo CTS anticipa di poco la sesta rete della Ducato, un preciso colpo di testa di Trapasso, trovato da un millimetrico lancio con le mani di Bonelli. Match chiuso? Non esattamente. Al 30′ lo stesso Bonelli sventa un tiro libero assegnato alla CTS (con vistose proteste spoletine su quinto e sesto fallo); ma l’ambiente si scalda ancora di più nell’ultima azione che porta al 6-5 CTS, originato da una carica su Rosi apparsa indiscutibile.
    Ducato che resta in testa alla classifica in attesa della trasferta di Torgiano.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....