Serie B, Benevento-Perugia 1-0

  • Letto 1136
  • Biancorossi ancora immaturi per il salto di qualità

    (DMN) Benevento – Termina con la vittoria del Benevento, la gara valida per l’ottavo turno di Serie B, tra la squadra di Inzaghi ed il Perugia di Massimo Oddo.

    Una sconfitta che evidenzia l’immaturità degli uomini di Oddo nell’alzare l’asticella lontano dal Curi. Se tra le mura amiche, il Perugia, ha dimostrato il medesimo atteggiamento – positivo – contro avversari di ogni livello, fuori casa Iemmello e compagni hanno mutato – in negativo – il proprio gioco, e di conseguenza il rendimento , contro due avversari importanti come Empoli e Benevento.

    Il Benevento, capolista della cadetteria, ha dimostrato più maturità rispetto al Perugia nel saper gestire e vincere la gara.

    Oddo, al Vigorito, ha scelto la formazione preventivabile alla vigilia con Vicario in porta, Rosi, Gyömber, Falasco e Di Chiara in difesa, Falzerano, Carraro e Kouan a centrocampo con Buonaiuto alle spalle di Iemmello e Falcinelli.

    Il Perugia ha regalato ampi periodi di gioco ai padroni di casa, spesso andando in confusione anche con l’impostazione della manovra. Al gol di Armenteros, il Perugia non ha reagito come avrebbe dovuto fare una squadra matura, concedendo ai padroni di casa la possibilità di non strafare per portare a casa l’intera posta in palio.

    Nemmeno l’espulsione di Tello ha dato una scossa ai biancorossi che in superiorità numerica, prima,  non hanno sfruttato l’opportunità di tornare in partita, poi, l’ anno gettata alle ortiche con un ingenuità di Carraro che é costata un cartellino rosso.

    Il Perugia é una buona squadra ma ancora troppo immatura per fare il salto di qualità.

    Il tabellino

    Benevento: Montipò, Letizia, Caldirola, Tello, Coda, Viola (Cap.), Tuia, Insigne (23’ st Kragl), Hetemaj (43’ st Del Pinto), Antei, Armenteros (11’ st Improta). A disposizione: Manfredini, Gori, Del Pinto, Improta, Basit, Gyamfi, Di Serio, Moccia, Sau, Vokic, Schiattarella. All. Inzaghi.

    Perugia: Vicario, Rosi (Cap.), Gyomber, Falasco, Di Chiara, Carraro, Falzerano (9’ st Fernandes), Kouan (16’ st Dragomir), Buonaiuto, Falcinelli (32’ st Melchiorri), Iemmello. A disposizione: Fulignati, Albertoni, Nzita, Rodin, Sgarbi, Mazzocchi, Nicolussi Caviglia, Balic, Capone. All. Oddo.

    Arbitro: Livio Marinelli della sezione di Tivoli. Assistenti: Christian Rossi della sezione di La Spezia e Niccolo Pagliardini della sezione di Arezzo. Quarto uomo Giacomo Camplone della sezione di Pescara.

    Reti: 20’ pt Armenteros

    Note: Ammoniti Hetemaj, Kouan, Iemmello, Antei, Viola. Espulso Tello per doppia ammonizione. Espulso Carraro.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....