Playoff Challenge, Sir Perugia-Modena

  • Letto 368
  • Semifinale a senso unico con i Block Devils sempre a condurre le operazioni. Servizio ed attacco fanno la differenza. Mvp Semeniuk con 13 punti, 5 ace ed il 57% in attacco. Sabato con Monza l’atto conclusivo che assegna un posto nella Challenge Cup 2023-2024

     
    Va in finale dei Playoff Challenge la Sir Safety Susa Perugia. I Block Devils superano con un rotondo 3-0 la Valsa Group Modena nella semifinale e staccano il biglietto per l’atto conclusivo del torneo che assegna un posto nella Challenge Cup 2023-2024. Sabato prossimo, sempre al PalaBarton, sarà la Vero Volley Monza l’avversario dei bianconeri.
    Match di stasera a senso unico con gli uomini di Anastasi che sfruttano una eccellente fase break ed un attacco con efficienza molto alta ed hanno la meglio contro la rimaneggiata formazione di coach Giani.
    Tre parziali fotocopia con i padroni di casa che prendono margine fin dalle battute inziali e gestiscono la gara senza eccessivi patemi.
    Numeri ovviamente tutti ampiamente a favore di Perugia. Spiccano in particolare i differenziali al servizio (10 ace contro 0) ed in attacco (59% di efficacia contro 40% avversario).
    Mvp un concreto Semeniuk. Il martello polacco chiude con 13 punti, 5 ace ed il 57% in attacco. Doppia cifra in casa Sir Safety Susa anche per Herrera (12 punti con 3 ace), 9 i palloni vincenti di Leon con l’80% sotto rete. Menzione anche per Colaci, una macchina in seconda linea (67% di ricezione positiva).
     
     
    IL MATCH
     
    Giannelli, Herrera, Russo, Flavio, Leon, Semeniuk, Colaci libero. Questi i sette scelti da coach Anastasi. Avvio equilibrato con Giannelli e Bruno vincenti a muro (3-3). Flavio in contrattacco (5-4). Break bianconero con Herrera (9-6). Non si intendono Giannelli e Russo (11-10). Leon riporta i suoi a +3 (14-11). Flavio chiude il primo tempo poi doppio ace di Semeniuk poi smash di Flavio (20-13). Sala è il più veloce sotto rete (20-15). Ace di Herrera (23-16). Russo manda avanti i suoi (25-18).
    Spinge forte Perugia dai nove metri nel secondo set con Flavio ed Herrera (4-1). Ace anche per Giannelli (8-4). È a terra il pallonetto di Flavio (11-5). Arriva un altro ace per Herrera poi muro di Leon (15-7). Muro vincente di Russo poi contrattacco di Semeniuk (18-8). Ancora il martello polacco (21-11). Il muro a tre di Perugia ferma Sala (23-11). Ace di Semeniuk, set point per i padroni di casa (24-11). In rete Stankovic, raddoppio bianconero (25-12).
    Si riparte con Perugia avanti 4-2. Sala pareggia a quota 5. Doppio ace di Semeniuk (10-7). Fuori la parallela di Herrera (10-9). Giannelli attacca dalla seconda linea e va a segno (12-9). Herrera chiude il contrattacco poi muro di Giannelli (17-12). Fuori Rinaldi poi Semeniuk (20-13). Maniout di Leon poi muro di Russo (23-16). L’errore di Salsi chiude il match con Perugia che va in finale (25-16).
     
    I COMMENTI
     
    Simone Giannelli (Sir Safety Susa Perugia): “Ci siamo conquistati la finale, siamo qui per questo. Sono sincero, è molto difficile questo periodo. È difficile allenarsi, è difficile stare concentrati. Ma più passa il tempo dopo gara 5 con Milano e più ti rendi conto che lo sport ha sempre ragione. Non era certo questo il playoff che volevamo giocarci, ma sul campo questo abbiamo meritato e vogliamo giocarlo fino alla fine. Stasera siamo stati bravi a vincere, loro hanno fatto ruotare molto i giocatori ed avevano qualche assenza. Adesso ci concentriamo sulla nostra finale, quella che ci siamo meritati, e cercheremo di portarla a casa”.
     
    IL TABELLINO
          
    SIR SAFETY SUSA PERUGIA – VALSA GROUP MODENA 3-0
    Parziali: 25-18, 25-18, 25-12, 25-16
    SIR SAFETY SUSA PERUGIA: Giannelli 6, Herrera 12, Russo 5, Flavio 5, Leon 9, Semeniuk 13, Colaci (libero). N.e.: Ropret, Plotnytskyi, Piccinelli (libero), Solè, Mengozzi, Rychlicki, Cardenas. All. Anastasi, vice all Valentini.
    VALSA GROUP MODENA: Bruno, Sala 12, Sanguinetti 6, Stankovic 2, Rousseaux 2, Rinaldi 7, Gollini (libero), Lagumdzija 1, Salsi, Pope, Bossi 2. N.e.: Marechal, Rossini (libero). All. Giani, vice all. Carotti.
    Arbitri: Andrea Pozzato – Massimiliano Giardini
    LE CIFRE – PERUGIA: 10 b.s., 10 ace, 62% ric. pos., 35% ric. prf., 59% att., 7 muri. MODENA: 15 b.s., 0 ace, 44% ric. pos., 16% ric. prf., 40% att., 3 muri.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....