Mons. Boccardo è il nuovo moderatore degli Istituti Teologico e Superiore di Scienze Religiose di Assisi

  • Letto 1384
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO

    Succede a mons. Domenico Sorrentino

    (DMN) Assisi – con una solenne concelebrazione eucaristica, presieduta dall’Arcivescovo-Vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, mons. Domenico Sorrentino, è stato avviato ufficialmente l’anno accademico 2018-2019 dell’Istituto Teologico (ITA) e dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose (ISSRA) di Assisi. Col Presule della Città serafica hanno concelebrato: mons. Renato Boccardo arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra; padre Giulio Michelini, ofm, preside dell’Istituto Teologico; padre Mauro Gambetti, ofm Conv. custode del Sacro Convento; mons. Carlo Franzoni rettore del Seminario regionale “Pio XI”; sacerdoti docenti nei due Istituti e presbiteri-religiosi rappresentanti delle famiglie francescane dell’Umbria.

    Al termine della celebrazione il Vescovo IMG_20181010_211545di Assisi ha preso la parola per annunciare che dopo 12 anni «lascio – ha detto – il ruolo di Moderatore dei due Istituti perché la mia attività nella Chiesa di S. Francesco, con l’avvio tra l’altro della seconda Visita Pastorale, è sempre più intensa da non riuscire ad assicurare un servizio costante e attento».

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Mons. Sorrentino ha comunicato ai presenti che la Conferenza episcopale umbra ha designato quale nuovo Moderatore l’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo. «Vi lascio quindi in buone mani. Il fatto che sia direttamente il Presidente ad assumere il ruolo di Moderatore – ha concluso mons. Sorrentino – esprime la premura della Conferenza episcopale regionale verso questi due Istituti. Grazie per il tanto bene ricevuto in questi anni».

    «Confermo l’apprezzamento e la fiducia dei Vescovi umbri e mia personale – ha detto l’arcivescovo Renato Boccardo – nei mons_boccardoconfronti dell’ITA e dell’ISSRA, due preziose istituzioni che aiutano i futuri sacerdoti, i consacrati e i fedeli laici a pensare la fede e ad acquisire la necessaria e corretta formazione per annunciare e testimoniare la gioia del Vangelo. Il mio pensiero riconoscente, a nome anche della Ceu, va a mons. Sorrentino per il lungo, paziente, sapiente e fruttuoso accompagnamento assicurato negli anni a questi due luoghi significativi del sapere teologico della nostra Regione Ecclesiastica»

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....