Monique Veaute: ”Tornerò a quello che è stato il know-how del Festival menottiano: la musica sarà il cuore pulsante”

  • Letto 359
  • Il 64° Festival dei Due Mondi  si terrà dal 24 giugno all’11 luglio 2021

    Questa è stata un’edizione coraggiosa, perché abbiamo dovuto vincere la paura e garantire la possibilità di assistere agli spettacoli del Festival in condizioni di totale sicurezza”.

    Le parole del Sindaco e Presidente della Fondazione Festival dei Due Mondi Umberto de Augustinis sono state soprattutto di soddisfazione per i risultati ottenuti in questa 63ª edizione. “Abbiamo avuto un ottimo ritorno di immagine, con spettacoli di grande qualità. Di tutto questo siamo grati al direttore artistico Giorgio Ferrara che, in questi tredici anni, ha lavorato egregiamente per rilanciare il Festival e segnare positivamente questo pezzo di storia della nostra città”.

    Un ringraziamento che il Sindaco de Augustinis ha esteso anche al Ministro ai Beni e alle attività culturali Dario Franceschini e alla Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei:”Ci hanno sostenuto attivamente anche in questi ultimi e difficili mesi, contribuendo a rendere possibile la realizzazione della 63ª edizione”. 

    Presente all’incontro con la stampa, insieme alla Presidente della Fondazione Carla Fendi Maria Teresa Venturini Fendi, al Vice Presidente della Fondazione Festival dei Due Mondi Dario Pompili, al nuovo direttore amministrativo del Festival dei Due Mondi Paola Macchi e a Daniela D’Agata del collegio dei revisori dei conti, anche il nuovo direttore artistico Monique Veaute, che subentrerà a Giorgio Ferrara dal 1 settembre.

    Spero di essere all’altezza delle aspettative. Giorgio Ferrara è stato molto bravo a rilanciare il Festival dei Due Mondi, in questi anni l’organizzazione ha funzionato benissimo.

    Le mie tre parole d’ordine saranno novità, rarità e originalità, un’apertura al mondo in cui l’artista sarà chiamato a interpretare in chiave contemporanea il patrimonio culturale dell’occidente. Saremo aperti alla contaminazione, alle altre culture e lavorerò affinché tutti i soggetti del territorio siano coinvolti attivamente nel futuro del Festival. Parlando con il Sindaco ho percepito da subito una forte passione nei confronti della città e del Festival: questo per me sarà uno stimolo in più.

    Presenteremo il programma del prossimo Festival ad inizio primavera. Tornerò a quello che è stato il know-how del Festival menottiano: la musica sarà il cuore pulsante”.

    Un’anticipazione sulla prossima edizione del Festival dei Due Mondi è arrivata dalla Presidente della Fondazione Carla Fendi Maria Teresa Venturini Fendi:”Stiamo lavorando all’organizzazione di ‘Arte e Scienza dentro Spoleto’, un’iniziativa che coinvolgerà artisti di livello mondiale che hanno scelto questa città come loro patria elettiva”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo neri 2020-09-26 12:07:47
    Ho una mezza idea che chi ha rubato la reliquia, non sapendo che farsene e visto il polverone sollevato, l'abbia.....
    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....