L’Istituto Tecnico-Professionale “Spagna-Campani”: una scuola dalle mille risorse…

  • Letto 1234
  • Una scuola sempre più al passo con i tempi, il cui obiettivo primario è formare giovani diplomati che siano in grado di affrontare le sfide di un mondo del lavoro e di un futuro sempre più complesso. Una mission ben precisa che mira a promuovere la crescita a tutto tondo degli studenti potenziando le loro naturali aspirazioni, recuperando le situazioni di svantaggio e valorizzando le eccellenze.

    Per favorire autoimprenditorialità e crescita personale degli studenti, la scuola può contare su una qualificata rete di collaborazioni con imprese del territorio, stage aziendali, in Italia e all’estero, su ambienti di apprendimento flessibili ed inclusivi, su tecnologie didattiche innovative, e molto, molto altro.

    I docenti dell’Istituto “Spagna – Campani”, già da diversi anni, creano e convertono idee e progetti in realtà concrete al servizio dei loro studenti sfruttando fondi di finanziamento nazionali ed europei. Allo stato attuale l’attività progettuale è volta a realizzare percorsi che coprano i divari territoriali e specializzino l’utenza con competenze ben delineate e sempre più adeguate ai tempi, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e all’efficientamento energetico.

    Solo per il corrente anno scolastico l’Istituto avrà a disposizione:

    – oltre 287.000 € per la progettazione di ambienti di apprendimento innovativi (Next Generation Classrooms) e di laboratori per le professioni digitali del futuro (Next Generation Labs)

    – oltre 206.000 € per azioni di prevenzione e contrasto della dispersione scolastica.

    – circa 40000 €, derivati dalla candidatura e successiva approvazione del PON-FSE “Socialità, apprendimenti, accoglienza”, che partendo dai bisogni e dagli interessi dei ragazzi, ha condotto alla progettazione di vari moduli didattici ad ampliamento dell’offerta formativa dell’Istituto, tra i quali sono già stati attivati il corso di Realtà virtuale ed ambienti immersivi, con il docente esperto Marco Morelli, il Laboratorio di videomapping, con la collaborazione del cartoonist, videomaker, visual performer di fama internazionale Hermes Mangialardo ed i Laboratori di drammatizzazione e Regia televisiva e cinematografica, diretti dall’attrice e regista Vanessa Cremaschi.
    Seguiranno a breve, tra le altre proposte pensate per i vari indirizzi, le certificazioni linguistiche e la certificazione “saldatura 5.0”, la certificazione CAD 2D e 3D, corsi di editing digitale e grafica, stampa 3D, robotica educativa ed Arduino.

    A tali fondi si aggiungono poi i

    – 16000 € con cui sono stati già acquistati un incisore laser, stampanti 3D, ed alcuni kit Arduino Explorer IoT per il laboratorio di robotica.

    – 35000 € derivati dal Progetto Fondazione Fabbrica Solidale Onlus, che si è avvalso della stretta collaborazione con l’Academy di alta specializzazione post-diploma ITS Umbria, e che sono stati investiti nell’acquisto di un proiettore per videomapping, di visori per la realtà aumentata, Personal Computer e postazioni attrezzate per gli studenti.

    – 20000 € derivati dal progetto “Verso una consapevolezza ecologica”, grazie al quale sarà riqualificato lo spazio verde esterno agli edifici scolastici, arricchendolo con sedute e gazebo per poter effettuare, quando possibile, lezioni all’esterno.

    – altri fondi con cui la scuola si è dotata di biciclette per incentivare la mobilità sostenibile e favorire l’attività motoria all’aria aperta.

    – 130000 € del progetto “Laboratori Green, sostenibili ed innovativi per le scuole del secondo ciclo”, per il quale un team tecnico-scientifico è già all’opera nell’allestimento di laboratori didattici innovativi e più performanti nei settori delle energie rinnovabili, dell’efficientamento energetico e della sostenibilità ambientale.

    A questo proposito, il percorso di transizione ecologica intrapreso da tempo dalla scuola, ha avuto origine da precedenti progetti e PCTO ed è poi continuato, con lo scopo di sviluppare una consapevolezza sulle tematiche di tutela ambientale, attraverso convenzioni istituite con aziende locali ed enti e collaborazioni con associazioni quali Retake Spoleto. Più recentemente, la partecipazione a competizioni nazionali come le Olimpiadi della sostenibilità ed il Green Game, ha portato ad eccellenti risultati, e da ultimo, l’impegno profuso ha condotto l’Istituto ad essere scelto come responsabile del Green Management in un progetto Erasmusplus in collaborazione con altri paesi europei.

    Che dire? Proprio una scuola dalle mille risorse…

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....