L’IIS Sansi Leonardi Volta ancora sul podio

  • Letto 773
  • Il polo liceale di Spoleto si conferma tra le scuole migliori dell’Umbria

    Giungono anche quest’anno i dati rilevati e pubblicati da EDUSCOPIO a conferma del profilo di eccellenza e della efficacia formativa dell’Istituto spoletino.
    All’IIS Sansi Leonardi Volta di Spoleto spettano ancora i primi posti in classifica fra le scuole della nostra regione. I dati, sintetizzati nell’indice FGA, derivano dal calcolo delle valutazioni raggiunte e dai crediti maturati dagli studenti nel primo anno di università, quello più influenzato dalla qualità della scuola di provenienza.
    Ne emerge un quadro di vera eccellenza sulla preparazione garantita dai vari indirizzi liceali della nostra città.
    Il Liceo Scientifico risulta il primo della classifica nel raggio di 30 km dunque per la zona di utenza comprendente Terni Foligno e Todi. Se si considera l’intera regione, il liceo scientifico di Spoleto, fra tutti i Licei scientifici dell’Umbria, risulta secondo solo all’indirizzo omologo di Assisi.
    Il Liceo delle scienze umane è invece il primo assoluto in tutta l’Umbria.

    L’analisi dei dati degli ultimi anni rivela un trend di crescita palesemente positivo, soprattutto per il Liceo scientifico indirizzo tradizionale, che da un FGA 65,16 del 2016 passa a 80,49 nel 2022 con una differenza di soli 0,50 dal primo in classifica.
    Il dirigente scolastico Mauro Pescetelli, pur nella consapevolezza che i dati numerici non possono descrivere la complessità del lavoro svolto da ogni istituzione scolastica, commenta con soddisfazione i risultati ottenuti e li mette in relazione con l’attenzione che l’istituto sta dando alle riflessioni sui risultati del rapporto di autovalutazione e allo scrupoloso e zelante adeguamento di programmazioni e progetti attivati rispetto al Piano di Miglioramento.
    Una conferma dunque, oltre che dall’aumento delle iscrizioni, giunge dai dati elaborati da soggetti terzi su quanto gli studenti poi danno prova di aver appreso. Un segnale importante di ricaduta positiva dell’attenzione che il Liceo spoletino dimostra di saper riservare alle esigenze degli studenti ed alla accoglienza dei nuovi iscritti, per una offerta formativa all’insegna del superamento delle difficoltà ma altrettanto attenta alla valorizzazione delle eccellenze. Attenzione che non si è arrestata nemmeno in fase di emergenza Covid-19, e che ha ripreso in presenza con prontezza e messa a frutto dell’entusiasmo e del bisogno degli studenti e delle famiglie di tornare a vivere la scuola in spazi, tempi e dinamiche che le sono proprie, per i migliori frutti del processo di insegnamento e apprendimento. Tutto senza trascurare la progettazione di attività extracurricolari e corsi di recupero precoci per l’arricchimento dell’offerta formativa e per un’efficace e tempestiva progettualità inclusiva, al servizio del variegato profilo di studenti del terzo millennio, nonché al passo con le attitudini precipue della “generazione Zeta”.

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....