L’A.N.P.I. di Spoleto ricorda il patriota Dante Marcelli

  • Letto 1176
  • Le parole del presidente della sezione di Spoleto, il partigiano Gian Paolo Loreti 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Il giorno 15 Aprile ultimo scorso è deceduto il patriota Dante Marcelli, di 98 anni. Dante al momento dell’Armistizio (8 settembre 1943) si trovava come “carrista” nel Reggimento Fanteria “Cremona” in Corsica ed in Sardegna ed alla richiesta dell’esercito nazista di deporre le armi, si rifiutò e si unì al Gruppo di combattimento “Cremona”. Il “Cremona” sbarcò in Campania e reclutò patrioti e partigiani spoletini, umbri e delle regioni vicine, che dopo aver combattuto nelle montagne e nelle loro città, accolsero il richiamo dell’esercito alleato e dei partigiani per la prosecuzione della Guerra di Liberazione. Dante partecipò ai combattimenti fino alla liberazione della città di Alfonsine, in Romagna, avvenuta nel mese di aprile del 1945, per poi fare ritorno a Spoleto. In seguito, dopo alcuni giorni il “Cremona” riuscì nella riconquista di Venezia.

    Dante dopo la Liberazione di Spoleto s’impiegò come dipendente dell’Amministrazione Comunale di Spoleto e tra i suoi incarichi, ricordo la custodia dei musei pubblici cittadini e del Palazzo Comunale. Aderì fin dal 1944 all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, manifestando sempre la sua fede anti-fascista. Nel 1986 Marcelli fu eletto consigliere nel Comitato Direttivo dell’A.N.P.I. di Spoleto, di cui fui eletto Presidente ed insieme collaborammo con i partigiani ed i patrioti Dario Principi, Cesare Maiocchi, Francesco Spitella, Probo Martinelli. Con questi ricordi segnalo la sua scomparsa, non potendo onorarla diversamente, nel rispetto delle disposizioni governative sull’emergenza sanitaria. Porgo le mie più sentite condoglianze e dell’Associazione a tutti i parenti ed in particolare alla moglie Iole, anche lei “partigiana”.


    Partigiano Gian Paolo Loreti, Presidente dell’A.N.P.I. “Probo Martinelli” di Spoleto

    Nella foto, gentilmente concessa dalla famiglia, Dante Marcelli che sostiene lo stendardo dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, in compagnia dell’amico Cesare Maiocchi

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "L’A.N.P.I. di Spoleto ricorda il patriota Dante Marcelli"

    1. Carlo Alberto Bussoni
      Aprile 22, 2020

      Ciao Dante, amico e collega in tante comparsate al Festival. Riposa in pace.

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....