Giovani greci a Vallo di Nera per apprendere l’arte casearia

  • Letto 972
  • Agnese Benedetti:  “Ringrazio il sacerdote umbro, don Giuliano Pagliaricci, che ha promosso e favorito l’incontro e la scuola di formazione Egina che ha portato i giovani a Fior di Cacio”

    La manifestazione Fior di Cacio, che si è tenuta a Vallo di Nera il 4 e 5 giugno, sta diventando sempre più un riconosciuto punto di riferimento per il settore caseario. Quest’anno tra i numerosi ospiti, la manifestazione, ha accolto un gruppo di giovani greci provenienti dalla Ellinikos georgikos organismos dimitra, una scuola VET (Vocational Education and Training) che si occupa di produzione casearia. I ragazzi sono giunti in Italia e in Umbria grazie al programma Erasmus plus che, in collaborazione con la European Grants International Academy, li sta portando alla scoperta di uno dei prodotti alimentari italiani per eccellenza: il formaggio. Tra i banchi espositivi di Vallo di Nera, gli studenti hanno potuto apprendere tecniche di produzione e confezionamento, apprezzare pecorini, caprini, caciotte e ricotte.

    “Una visita piacevole e interessante – ha detto il sindaco di Vallo di Nera agli studenti greci – che rafforza legami in nome di un prodotto identitario dell’area mediterranea, tanto comune alla cultura italiana quanto a quella ellenica. Ringrazio il sacerdote umbro, don Giuliano Pagliaricci, che ha promosso e favorito l’incontro e la scuola di formazione Egina che ha portato i giovani a Fior di Cacio”.
    Gli studenti, infatti, sono stati ospitati a Foligno dall’azienda Egina, di cui è titolare il giovane Altheo Valentini eletto di recente presidente del consiglio di amministrazione di All Digital, importante associazione pan europea con sede a Bruxelles che collabora con migliaia di centri di competenza digitale.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....