Emergenza Coronavirus, l’appello dell’Avis di Spoleto

  • Letto 787
  • Il presidente Grifoni: 《Carissimi donatori,
    è fantastico continuare a dire: noi ci siamo!
    Restiamo a casa, nel rispetto della normativa ma, se proprio dobbiamo uscire, facciamolo per andare a donare》

    Carissime donatrici e donatori,
    chiedo solo un attimo della Vostra attenzione.
    So che sto rivolgendomi a persone, come voi avisini, già sensibili, altruisti, solidali.
    Faccio affidamento proprio a queste intime caratteristiche, per stimolare la Vostra indiscussa consapevolezza.
    Voi sapete, come me, che c’è sempre bisogno di sangue.
    Mai però come in questo frangente, con le emergenze dettate dal coronavirus, l’esigenza sta raggiungendo livelli veramente preoccupanti.
    Mai come adesso dobbiamo quindi dimostrare che, nel momento della indiscutibile necessità, i donatori di sangue ci sono e sono pronti a fare fino in fondo il loro dovere.
    Andiamo quindi a donare, senza remore, senza freni, senza resistenze psicologiche.
    Nella forza del nostro altruismo dobbiamo risvegliare il senso della solidale umanità, che a volte, come in questo frangente, si scontra inevitabilmente con la fragilità dell’animo, esaltata dalla paura.
    Noi però siamo più forti, perché il valore del nostro generoso gesto va oltre il muro dell’inquietudine.
    Andiamo quindi a donare: domani, subito!
    Il Centro Trasfusionale rimane aperto come sempre.
    Sono state adottati tutti gli accorgimenti, strutturali e comportamentali, per rendere la donazione assolutamente sicura e rispettosa delle normative contenute nel recente decreto sul COVID-19
    Non dovete temere nulla!
    Ci sono solo delle regole comportamentali da rispettare.
    La donazione è opportuno effettuarla previa prenotazione tramite l’Avis comunale.
    Telefonate quindi alla nostra sede (0743/223136) e prenotatevi.

    Nel momento del trasferimento dalla vostra abitazione al Centro Trasfusionale, dovrete portare con voi il foglio di autocertificazione, che l’Avis vi inoltrerà all’atto della donazione stessa.
    L’entrata per il CTO, avverrà esclusivamente attraverso la reception dell’Ospedale, nella sala dove è ubicato il bar.
    In massima sicurezza, senza passare per alcun reparto, arriverete a destinazione.
    Una volta effettuato il salasso, vi sarà rilasciato il certificato di avvenuta donazione, che vi ritornerà utile come attestato giustificativo nel tragitto di ritorno a casa.
    Fatevi rilasciale il certificato anche se, per qualsiasi motivo, non sarete risultati idonei alla donazione.
    Carissimi donatori,
    è fantastico continuare a dire: noi ci siamo!
    Restiamo a casa, nel rispetto della normativa ma, se proprio dobbiamo uscire, facciamolo per andare a donare.
    Conto su di voi
    Un grande virtuale abbraccio a tutti.

    Sergio Grifoni – Presidente Avis Spoleto 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Leo 2021-02-12 14:24:00
    State dimostrando voi consiglieri della lega che siete pari pari uguali a quelli del PD....il che non è un complimento.....
    Luca Filipponi 2021-02-07 12:57:20
    Tania Di Giorgio un direttore musicale ed una artista veramente unica e straordinaria
    Aurelio Fabiani 2021-02-07 09:20:39
    CANZONI CONTRO LA GUERRA - AL MILITE IGNOTO di Claudio Lolli Io lo so chi ti spinse a partire e.....
    Ufficiale: dall'8 al 21 febbraio misure di fascia rossa rafforzata in tutti i comuni della Provincia di Perugia e in sei della Provincia di Terni | Due Mondi News - HealthGlitz 2021-02-06 22:37:54
    […] Read original article here […]
    Daniele 2021-02-04 23:50:49
    Ennesima prova che questa Amministrazione e questo sindaco valgono 0. Fare proclami di successo? Qui a rimetterci sono solo le.....