Ciclo d’incontri d’approfondimento al Museo archeologico nazionale e Teatro romano di Spoleto

  • Letto 118
  • “Di archeologia e altre storie”

    S’intitola Di archeologia e altre storie il nuovo ciclo di conservazioni organizzato al Museo archeologico nazionale e Teatro romano di Spoleto dal direttore Fabio Pagano.
    Mercoledì 23 gennaio, alle ore 17, Valerio Chiaraluce, Luca Donnini, Massimiliano Gasperini (Astra onlus) parleranno sugli ultimi ritrovamenti al sito archeologico di Carsulae.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Seguiranno il 20 febbraio lo stesso Fabio Pagano con “Ma da dove venivano questi Longobardi?”, il 20 marzo Federica Zalabra (Mibac – Direzione Generale Musei) con Quando Luca Signorelli lavorò a Spoleto, il 7 aprile Giulia Rocco, dell’Università di Roma ‘Tor Vergata’, con Decorazione scultorea del Teatro Romano di Spoleto. Gli incontri si concluderanno il 15 maggio con Gabriella Sabatini (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria) e Luca Donnini che si soffermeranno su Spoleto (PG) – Via Monterone. Il tratto della porta ubica e delle mura civiche romane. Nuove acquisizioni

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Giulia Beddini 2019-01-20 19:56:59
    Grazie di cuore .... sono molto orgogliosa di rappresentare l’Umbria e di essere spoletina, non so cosa dire grazie mille
    Francesca Casagrande 2019-01-13 12:50:28
    Sono davvero contenta di sapere che Roberto Pibiri sta vivendo questo successo tutto meritato. La sua volonta' e la sua.....
    Tommaso 2019-01-05 21:47:54
    Una cosa è certa: se fino ad oggi tutta Spoleto ammirava gli organizzatori della manifestazione ora una buona parte sarà.....
    Lidia spitela 2019-01-01 03:24:36
    Sono felicissimada ricebere questo filmino sono lontana da spoleto pero il mio cuoree sempre a spoleto buon anno per tutti.....
    Stefano Chiampo 2018-12-29 19:18:09
    Che grande, grandissima rottura di scatole. I botti non mi piacciono, e vabbè (è questione di gusti), ma perché proprio.....