Abbonamenti autobus, Bececco: “Bus Italia rimborsa solo chi compra una nuova tessera”

  • Letto 958
  • La Capogruppo di Spoleto Popolare: “Il problema interessa decine di famiglie spoletine: il sindaco intervenga sull’azienda”

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Sta passando, nel più assordante silenzio istituzionale, un fatto che reputo di assoluta gravità e mancanza di rispetto per decine e decine di famiglie spoletine. Mi riferisco alla gestione dei rimborsi per gli abbonamenti dell’autobus di Bus Italia a beneficio degli studenti, che non hanno usufruito del servizio per molti mesi a causa del lockdown. E’ notizia di pochi giorni fa che a una mamma spoletina non è stato possibile ottenere il rimborso per la più grande dei suoi due figli, in quanto aveva terminato la scuola e non aveva più bisogno dell’autobus. La donna si è sentita rispondere che il buono è valido solamente come sconto per un nuovo abbonamento e che non può essere convertito in denaro.

    Di più: avendo anche l’altro figlio bisogno dell’autobus per andare a scuola, la donna ha chiesto la possibilità di cumulare i due voucher per recuperare così il danno economico subito. Niente da fare: i buoni non sono in alcun modo cumulabili, neanche all’interno della stessa famiglia! Sto parlando di buoni il cui valore si aggira, mediamente, tra gli 80 e i 100 euro e oltre.
    Situazioni come quella della mamma in questione sono comuni a moltissime famiglie i cui figli hanno terminato le elementari, medie o superiori e che quindi, per un motivo o per un altro, non hanno più bisogno di spostarsi con i mezzi pubblici, magari perché ora vanno all’università oppure perché la nuova scuola è più vicina alla loro abitazione.
    Trovo indecoroso, soprattutto in un momento di così grave incertezza e fragilità economica, che una società che eroga un servizio pubblico trattenga i soldi dei contribuenti per una prestazione di cui non hanno potuto beneficiare. Come capogruppo di Spoleto Popolare, ma ancor prima come consigliere comunale, chiedo al sindaco Umberto de Augustinis di intervenire su Bus Italia, facendo presente il vuoto nel sistema dei rimborsi, affinché le famiglie interessate ricevano nel più breve tempo possibile quanto loro dovuto.

    Maria Elena Bececco, Capogruppo Spoleto Popolare

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....