Rosario Murro: ”Umbria zona arancione. Rimodulare il piano della Sanità Pubblica regionale. Misure adeguate e sgravi fiscali per aiutare le imprese”

  • Letto 822
  • Le parole del responsabile Dipartimento Crisi Industriali di Fratelli d’Italia Umbria


    L’Umbria è stata riconosciuta come zona arancione , catalogata ad alto rischio di contagio.
    Una scelta che mette in allarme e sconvolge la Regione.
    Una decisione le cui conseguenze ricadranno direttamente sui cittadini , imprenditori , aziende, commercianti , artigiani , gia stretti in una morsa economica significativa che va a sommarsi a al Sisma 2016.”
    Così Rosario Murro , responsabile Dipartimento Crisi Industriali FDI Umbria, che sottolinea l’importanza di porre mano una volta per tutte , oltre alla sanità pubblica regionale , anche a quelle necessità di tutti i comparti nei rami occupazionali/lavorativi, per risolvere quello che considera “l’annoso problema dell’Umbria”.

    Auspicabile unire tutte le forze sane e farsi carico del problema anche sui ritardi , pur sapendo che la pandemia non avrebbe terminato il suo corso dopo il lockdown di fine estate. Servono interventi drastici nei bilanci: sgravi fiscali, nei confronti di categorie di imprese particolarmente colpite, come quelle del turismo, commercio, ristorazione e artigianato. Sappiamo che gran parte del bilancio regionale è impiegato in ambito sanitario- continua Murro – ritrovarsi oggi in ‘zona arancione’ è un ulteriore danno al comparto della Sanità pubblica regionale. A questo punto urgente un cambio di rotta , un patto tra le persone oneste e competenti che vivono l’Umbria”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....