Laureti e Renzi: «mentre arriva la notizia dello spostamento de “La SpoletoNorcia in MTB” nel prossimo consiglio comunale si discute la nostra interpellanza sulla richiesta di un Piano Marketing Strategico per Spoleto»

  • Letto 1391
  • Le consigliere comunali di Per Spoleto e Ora Spoleto : «quale strategia dietro la perdita di un evento importante come la nota manifestazione cicloturistica?»

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    E’ arrivata in queste ore la notizia che la sesta edizione de “La SpoletoNorcia in Mtb” non partirà dalla nostra città ma da S. Anatolia di Narco a fine agosto 2019. Un altro evento nato a Spoleto ma pronto a traslocare, senza che nessuno ne conosca bene neanche le ragioni. In queste stesse ore abbiamo presentato un’interpellanza, che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale, in cui proponiamo a questa amministrazione di dotarsi di un Piano Marketing strategico (e il non aver fatto di tutto per “La SpoletoNorcia in Mtb” a noi sembra abbia poco a che fare con una strategia).

    A questa città serve un Piano che definisca la sua identità turistica e si doti degli strumenti per promuoverla, un Piano che costruisca attorno al Festival un insieme di ‘ragioni’ per venire a Spoleto: dall’arte contemporanea alla gastronomia, dal Cammino di Francesco alle piste ciclabili. E pensare che un evento come la nota manifestazione cicloturistica stia traslocando ce lo fa chiedere con ancora maggiore consapevolezza.
    La nostra città vive un momento di grave crisi occupazionale e di mancanza di opportunità: non solo per i più giovani ma anche per quei cittadini che si ritrovano senza un lavoro o con una cassa integrazione in scadenza.
    A fronte di questa situazione di crisi abbiamo una ricchezza potenziale enorme, legata al turismo e alle sue opportunità ancora non valorizzate. Sono i dati a dirlo. La Regione Umbria, il 24 gennaio 2019, ha precisato che nel periodo gennaio-novembre 2018 si sono registrati 2.318.682 arrivi e 5.753.203 presenze con un incremento pari al +17.62% negli arrivi e +11.63% nelle presenze, rispetto al 2017. Incrementi che ci dicono che la nostra Regione sta intercettando fette di turisti sempre più grandi e dell’opportunità che abbiamo davanti. Se vogliamo coglierla la nostra città è chiamata a un cambio di passo.
    Grazie a strumenti come un Piano strategico del turismo le città sono rinate. Il caso di Lucca, di Cortona, di Matera, che in questo 2019 vive il suo anno europeo della cultura. Per una città come Spoleto è il momento giusto per farlo. Il 2019 è, infatti, l’anno del turismo lento: quello della spiritualità, dei cammini sulle ferrovie abbandonate, della riscoperta dei valori agricoli, della cultura e dei beni culturali.

    “Abbiamo chiesto a questa Amministrazione se è d’accordo sull’idea di un Piano strategico per Spoleto, su quali sono i passi da compiere e se ci si è già mossi in questa direzione dall’inizio del mandato ad oggi – hanno dichiarato le consigliere comunali Camilla Laureti (Per Spoleto) e Luigina Renzi (Ora Spoleto).
    La nostra città è in linea con tutto quello che richiede il nuovo modo di pensare il viaggio ma se non si compie un passo avanti in programmazione, progettazione e investimenti perderemo anche questa opportunità e sarebbe grave. Per compierlo c’è bisogno di un Piano strategico e di rafforzare i diversi comparti del turismo oltre a quello culturale: da quello religioso a quello enogastronomico, sino a quello sportivo, dei cammini, ambientale, essenziali anche per il rilancio economico non solo del nostro centro storico ma anche delle nostre frazioni” – hanno concluso le consigliere Laureti e Renzi.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....