La Ducato Futsal a Cannara per continuare il cammino in Coppa Italia

  • Letto 469
  • Andrea Marini: “Questa è stata una settimana importante sul fronte recuperi: Trapasso sta meglio, Laudini sta recuperando e anche Cannarozzo, dopo gli accertamenti necessari, potrà tornare ad allenarsi in gruppo”

    Incredibile a dirsi, ma la stagione della Ducato Futsal Spoleto è già ad un bivio. Domani sera, a Cannara, la squadra del presidente Zicavo si gioca praticamente la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta della Coppa Italia di serie C2. Con il Rivo che, nell’anticipo infrasettimanale, ha ottenuto la quarta vittoria (su quattro), Real Cannara e Ducato, separati da un punto, si contendono il secondo posto. In caso di vittoria degli ospiti, Rosi e compagni saranno qualificati e si giocheranno il primo posto del girone contro il Rivo, nell’ultima partita del girone; nel caso di pareggio, sarà ancora tutto nelle mani della Ducato che, però, dovrà vincere contro la capolista per essere tranquilla; in caso di vittoria dei cannaresi, a meno di clamorosi rovesci, la Ducato sarà fuori dalla competizione.
    “Vincere fa sempre piacere – dice il vice allenatore degli spoletini, Andrea Marini – soprattutto se in ballo c’è un trofeo. Senza voler mettere le mani avanti, però, stiamo dando la giusta importanza alla Coppa che, per noi, è una specie di rodaggio in vista del campionato, quello che ci serve per capire dove c’è ancora da migliorare e lavorare”.
    Un periodo veramente difficile dal punto di vista degli infortuni ha costretto spesso mister De Moraes a mettere la maglia di giocatore, con Marini catapultato a dirigere i suoi dalla panchina.

    “Questa è stata una settimana importante sul fronte recuperi: Trapasso sta meglio, Laudini sta recuperando e anche Cannarozzo, dopo gli accertamenti necessari, potrà tornare ad allenarsi in gruppo. Quindi l’emergenza, fatti i debiti scongiuri, sembra che ce la stiamo mettendo alle spalle”.
    Il progetto Ducato Futsal è in crescendo…
    “C’è da fare, non c’è dubbio; ma c’è anche tanto impegno e voglia da parte di tutti. La base di tutto è la disponibilità di chi ha più esperienza in questo sport e quella di chi deve imparare tecniche e movimenti diversi. Su questo punto di vista non possiamo assolutamente lamentarci”.
    Appuntamento venerdì alle ore 21.30 al PalaCasone di Cannara.

    Share

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....