Finale play off, domani sera gara 2: in un PalaRota verso il tutto esaurito la Monini Spoleto ospita Siena

  • Letto 1140
  • Testata_Due_Mondi_newsUno spettacolo per cuori forti quello che ha offerto Gara 1 di finale tra Siena e Spoleto. Hanno festeggiato gli oltre duemila senesi presenti al Palaestra, ma i 300, fantastici sostenitori gialloblu che hanno trascorso il primo maggio in compagnia della loro squadra del cuore sono usciti a testa altissima, come d’altronde i loro beniamini. “Gara 1 è andata, stiamo già pensando a Gara 2” il ritornello che i giocatori oleari ripetevano sfilando dalla porta laterale del palazzetto senese. “Tutti al Palarota sabato sera”, quello dei supporters. Insieme, giocatori e tifosi, proveranno a dare vita ad un altro spettacolo per cuori forti, proveranno soprattutto a riaprire la serie che al momento vede la Emma Villas avanti 1-0.

    Piove a Spoleto, ma nessuno se ne cura perché nell’aria c’è l’odore buono della finale playoff per la promozione in SuperLega, la seconda consecutiva per la Monini Marconi. I coach Luca Monti e Marco Lionetti non possono neanche bere un caffè al bar senza che la gente li intercetti per una battuta o per il classico in bocca al lupo. Loro, gentilissimi e disponibili, si intrattengono volentieri per una chiacchierata promettendo il massimo impegno. “Vogliamo vincere sabato. Se lo merita questa società e se lo merita la gente che ci sostiene con così tanto affetto”.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Si torna seri analizzando quanto accaduto in Gara 1. Quella terribile serie al servizio di Fabroni nel tie break e i 4 muri punto che ne sono scaturiti hanno fatto male, ma la Monini ha messo più volte alle strette gli avversari dimostrando una straordinaria organizzazione di gioco. Più che per l’ultimo, il rammarico dello staff tecnico è per un primo set in cui Corvetta e compagni erano scappati per due volte a più tre mancando però la zampata del ko, riuscita invece alla perfezione nel terzo e quarto parziale grazie ad una correlazione muro-difesa di altissimo livello.

    Ma non c’è tempo per il rammarico. Nelle poche ore che ci separano da Gara 2 il diktat è riordinare le idee e recuperare le energie spese martedì. Di note positive Gara 1 ne ha evidenziate tante, tra cui l’affidabilità di quei giocatori che vengono chiamati in causa a partita in corso. E poi c’è un fattore su cui ormai si può contare ad occhi chiusi: lo spirito di sacrificio di questo gruppo, coeso in campo e fuori, compatto verso un obiettivo che, in caso di vittoria sabato sera, tornerebbe al centro del mirino.

    Il Palarota potrà essere l’arma in più, anche perché grazie all’iniziativa del super tifoso Marco Marzapane in collaborazione con Groupama Assicurazioni Spoleto e con l’azienda BMS verranno distribuite gratuitamente a tutti i tifosi delle maglie gialle e blu da indossare sulle gradinate durante il match. Un dress-code in piena regola per far battere ancora più forte l’orgoglio spoletino.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....